Pechino – Dopo mesi di preparazione, il campionato Fia di Formula E si concretizza con la prima delle dieci gare di una stagione che si concluderà a giugno 2015 a Londra. Snodandosi attorno allo stadio costruito in occasione delle Olimpiadi 2008, il circuito di Pechino ha offerto gli ingredienti abituali di un tracciato urbano, con una successione di rettilinei, chicane e curve a 90 gradi.
Per la prima stagione tutte le scuderie sono equipaggiate con Spark-Renault STR01E. I mesi di preparazione con i team e il lavoro di tutti i partner sono stati coronati da successo in questo primo week-end che vede 35 delle 40 auto impegnate varcare il traguardo senza inconvenienti.
Disputata su 25 giri, la corsa si è svolta sotto un sole radioso e di fronte a tribune al completo. Partito dalla pole position, Nicolas Prost (e.dams Renault) riusciva perfettamente nel suo intento arrivando in testa alla prima curva. Dopo aver condotto gran parte della corsa, subiva un piccolo incidente nell’ultimo giro lasciando la vittoria a Lucas di Grassi (Audi Sport ABT).
Bravi a tutti i team coinvolti nel primo e sensazionale ePrix di Beijing 2014. Si è scritta una nuova pagina della storia dello sport automobilistico.
Patrice Ratti, direttore generale di Renault Sport Technologies ha commentato: <<Ricca di emozioni, la prima corsa di Formula E rappresenta un traguardo per tutti i partner che hanno lavorato al progetto. Malgrado le prove effettuate in queste ultime settimane, restava un’incognita legata all’inizio della competizione vera e propria. Concentrando le prove libere, le qualifiche e la gara, la giornata è stata densa per le equipe, i piloti e l’organizzazione. Il bilancio è positivo per Renault Sport, poiché non abbiamo avuto problemi tecnici di rilievo sulle quaranta monoposto>>.

ORDINE DI ARRIVO
1. Lucas di Grassi (Audi Sport ABT) 25 giri
2. Franck Montagny (Andretti) +2’’867
3. Sam Bird (Virgin Racing) +6’’559
4. Charles Pic (Andretti) +19’’301
5. Karun Chandhok (Mahindra Racing) +23’’952
6. Jérômed’Ambrosio (Dragon Racing) +31’’664
7. OriolServia (Dragon Racing) +41’’968
8. Nelson Piquet Jr. (China Racing) +43’’896
9. StéphaneSarrazin (Venturi) +43’’975
10. Daniel Abt (Audi Sport ABT) +1’02’’507
Migliore giro: Takuma Sato (Amlin)