Formula E Roma | Sam Bird vince il primo ePrix della Capitale

Il pilota della DS Virgin Racing vince il primo, storico gran premio elettrico in Italia al termine di una gara spettacolare tra sorpassi, ritiri e colpi di scena. Sul podio Di Grassi (Audi) e Lotterer (Techeetah). La Formula E resta a Roma per 5 anni.

Giornata storica per il motorsport italiano, con il primo gran premio della Formula E a Roma che va in archivio. A vincere ed essere incoronato primo re di Roma è Sam Bird sulla DS Virgin Racing, che si impone a conclusione di una gara molto vivace nelle batture finali davanti a Lucas Di Grassi (Audi) e Andre Lotterer (Techeetah). Una gara che probabilmente era la più attesa della stagione, al termine della quale la spunta Bird bravo non solo a tenere a bada la foga di Di Grassi ma anche ad approfittare del ritiro del poleman Felix Rosenqvist che comandava la corsa.

L’inglese ottiene così il secondo successo stagionale dopo quello a Hong Kong, salendo al secondo posto nella classifica piloti a quota 101 punti, a 18 lunghezze di ritardo dal leader Jean-Eric Vergne (che oggi ha chiuso quinto contenendo i danni). Al quarto posto un ottimo Daniel Abt con l’altra Audi, 6^ la Renault di Buemi. L’unico italiano in pista, Luca Filippi, chiude 13^ dopo essere stato autore di un tamponamento con il compagno di scuderia Turvey. Qui l’ordine di arrivo.

Il prossimo appuntamento con la Formula E è il 28 aprile a Parigi, ma la giornata di oggi va in archivio anche con una promessa: il campionato per monoposto elettriche resterà a Roma per i prossimi 5 anni. Ad annunciarlo dal palco dei vincitori è stato Alejandro Agag, Ceo della Formula E, e la conferma è arrivata anche dalla sindaca Virginia Raggi, che raggiunta dai cronisti ha spiegato: “Lavoreremo a un protocollo di lunga durata. È sbocciato un amore: Roma risponde benissimo a questo evento. Le persone imparano, divertendosi, che un altro mondo è possibile”.

Ma circola anche un’altra notizia. Come riporta Vincenzo Borgomeo su repubblica.it, c’è chi pensa anche a un ePrix a Napoli: “Sono sempre stato un appassionato e quando sono nato mi hanno messo su una carrozzella a motore. Ho sempre suggerito da 10 anni ai sindaci di Napoli, prima Iervolino e poi De Magistris, di fare un percorso che partisse da via Caracciolo con vista mare e poi per il tunnel, per fare un percorso di Formula E anche a Napoli”. Lo ha detto il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, arrivando sul circuito cittadino di Roma assieme al presidente del Coni Giovanni Malagò. Chissà…

SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".