Monaco – Non è stato certo un bel episodio quello che ha avuto come protagonista Adrian Sutil che è rimasto vittima di un tentativo di estorsione sventato grazie all’intervento delle forze dell’ordine tedesche.
Un cittadino della Bavaria è entrato in possesso di un vecchio computer del pilota della Force India contente informazioni private e ha chiesto 10.000,00 euro in cambio della restituzione dell’hard disk contenente e-mail private, foto e transazioni bancarie. La polizia ha eseguito l’arresto dopo aver fissato un finto incontro per lo scambio di soldi e dati e il malintenzionato rischia ora una pena di cinque anni di detenzione. (ore 10:00)