Il progetto del Gran Premio d’America a Port Imperial è stato rinviato di un anno, con la gara che viene spostata nel 2014. I funzionari del circuito hanno annunciato la notizia nel pomeriggio di venerdì, ma la voce era stata anticipata nelle ultime settimane.
<<Correremo a Port Imperial, ma non nel periodo sperato e previsto – ha detto Leo Hindery Jr, promotore dell’evento -. Abbiamo promesso al governatore Christie, al comune, allo sport e ai tifosi la migliore esperienza possibile, purtroppo abbiamo bisogno di più tempo per assicurare che tutto sia a posto come previsto. Noi rimaniamo impegnati al 100 per cento il Gran Premio d’America a Port Imperial e la gara non poteva avere come partner che Bernie Ecclestone, che ci sta aiutando con la sua esperienza, i suoi consigli e sostegno>>.
Bernie Ecclestone è quindi convinto che non ci saranno ulteriori slittamenti, dichiarandosi “totalmente impegnato” per il Gran Premio. <<Resto a loro disposizione perchè si corra questa gara a Port Imperial, con la sua posizione unica, e continueremo a lavorare a stretto contatto per realizzare il nostro sogno nel 2014>> ha detto Ecclestone -.
Nel calendario 2013, già approvato dalla FIA, resterebbe quindi un buco libero, che Ecclestone potrebbe colmare ripescando il GP di Turchia.