Maranello – Il 20 giugno la Fia farà conoscere il provvedimento disciplinare adottato sulla vicenda dei test clandestini Pirelli effettuato dalla Mercedes.  La Ferrari ha chiesto che la Formula 1 riconsideri il divieto di fare dei test durante la stagione. Il direttore tecnico della scuderia, Pat Fry, ha dichiarato che la pausa di quattro settimane nell'estate europea sarebbe una buona opportunità per realizzare test supplementari. Attualmente sono permessi solo i test prima dell'inizio della stagione mentre in corso d'opera è possibile fare solo prove aerodinamiche in rettilineo. 
La Federazione internazionale di automobilismo che ha deciso di rimettere il "caso Pirelli-Mercedes" al suo Tribunale internazionale dovrà anche dare risposta alla Ferrari per una decisione che interessa tutti i team.