Spa – Infiniti offre ai più promettenti fra i neo-laureati in ingegneria l’opportunità esclusiva di lavorare nell’ambito della Formula Uno attraverso una nuova iniziativa di talent scouting a livello mondiale. La Infiniti Performance Engineering Academy offre ai due candidati vincitori l’opportunità di svolgere un incarico di 12 mesi all’interno del team di Formula Uno già tre volte campione del mondo Infiniti Red Bull Racing, con sede a Milton Keynes, nel Regno Unito.  I due neo-laureati lavoreranno a fianco degli ingegneri di Infiniti che già operano nella sede del team di F1 e trasccorreranno parte del loro tempo nel centro tecnico di Infiniti che si trova lì vicino, a Cranfield dove approfondiranno la loro conoscenza delle future tecnologie per le automobili da strada.
E’ l’ultima iniziativa sviluppata nell’ambito della partnership Infiniti Red Bull Racing, che sta generando vantaggi reciproci sia su pista che su strada. Il reclutamento inizierà nei prossimi mesi di quest’anno. Le selezioni a livello nazionale in diverse regioni del mondo partiranno nel maggio del 2014 e vedranno i candidati impegnati in un articolato processo di selezione mirante a valutarne il potenziale di rendimento e la capacità di pensiero innovativo. A luglio del 2014, i finalisti sottoporranno le loro idee a un gruppo di tecnici esperti con specializzazioni diverse di Infiniti e Infiniti Red Bull Racing e i nomi dei due vincitori saranno resi noti durante il Gran Premio di Gran Bretagna. Gli inserimenti professionali avranno inizio nel settembre 2014. L’esclusiva borsa di studio prevede uno stipendio, l’alloggio e l’uso di un’automobile.
Johan De Nysschen, presidente di Infiniti Motor Company Ltd  ha commentato: <<La Infiniti Performance Engineering Academy rappresenta un’opportunità unica per giovani ingegneri di talento provenienti da tutto il mondo, in quanto potranno fare esperienza diretta dei massimi livelli di performance e precisione dell’ingegneria automobilistica per la Formula Uno e le vetture da strada. Stiamo cercando candidati che condividano la nostra passione, per offrire loro un’opportunità di entrare a fare parte in futuro dell’esclusivo team ingegneristico di Infiniti>>.
Adrian Newey, chief technical officer di Infiniti Red Bull Racing ha aggiunto: <<Uno dei principali  vantaggi della nostra partnership con Infiniti è che possiamo utilizzare le loro risorse, dai materiali ai processi e alle persone. Per questo è effettivamente interessante per noi poter beneficiare di un processo di selezione a livello mondiale che ci serve su un piatto d’argento i migliori talenti emergenti. La rapidità dello sviluppo tecnico in Formula Uno rende fondamentale la disponibilità di idee sempre nuove per riuscire a rimanere un passo avanti rispetto alle altre scuderie e speriamo che offrire ai migliori neo-laureati l’opportunità di lavorare con noi porti nel tempo dei vantaggi a livello prestazionale sia a noi sia a Infiniti>>.
Maggiori informazioni sulla Infiniti Performance Engineering Academy, incluse le modalità di presentazione della candidatura e le tempistiche del reclutamento, verranno fornite nei prossimi mesi.