Parigi – Si riscuote, e scuote, dal torpore il Paul Ricard Kimi Raikkonen che con il miglior tempo di 1’05”381 ha proseguito la preparazione del Gran Premio di Monaco, continuando a lavorare sulle regolazioni della sua F2008 e sullo sviluppo di nuove soluzioni aerodinamiche per i circuiti ad alto carico. Il programma previsto in queste due giornate di prove è stato portato a termine senza che si siano registrati problemi di carattere tecnico. 
Le prove su questo circuito, modificato nella sua configurazione per riprodurre alcune caratteristiche di un tracciato come quello di Montreal, proseguiranno anche oggi, quando in pista ci sarà Felipe Massa.
Gli undici piloti che sono scesi in pista hanno utilizzato lo stesso tracciato utilizzato mercoledì, quello più adatto per preparare la gara di Monaco.
Da notare che Sébastien Bourdais ha guidato la nuova Toro Rosso STR3, il nuovo bolide sembra competitivo, come aveva già dimostrato con Sebastian Vettel che ha provato per primo sul tracciato francese la nuova STR3, inaugurando la sessione di prove di tre giorni sulla pista francese.
I test proseguiranno domani su una versione del tracciato più veloce in modo che i team possano focalizzarsi sulla preparazione del GP del Canada.
Questi i tempi di ieri al Paul Ricard
 1  Raikkonen, Ferrari F2008, 1’05”381, 102 giri
 2  Kovalainen, McLaren Mercedes MP4-23, 1’05”471 (+ 0”090 ), 89 giri
 3  Kubica, BMW Sauber F1”08, 1’05”905 (+ 0”524 ), 135 giri
 4  Coulthard, Red Bull Renault RB4, 1’06”001 (+ 0”620 ), 82 giri
 5  Button, Honda RA108, 1’06”091 (+ 0”710 ), 155 giri
 6  Bourdais, Toro Rosso Ferrari STR3, 1’06”125 (+ 0”744 ), 110 giri
 7  Trulli, Toyota TF108, 1’06”205 (+ 0”824 ), 120 giri
 8  Piquet, Renault R28, 1’06”355 (+ 0”974 ), 193 giri
&nbs