Abu Dhabi – Infiniti Motor Company Limited ha dato il via alle candidature della Infiniti Performance Engineering Academy, offrendo così a giovani di talento l’opportunità esclusiva di lavorare per un anno all’interno del team di Formula Uno Infiniti Red Bull Racing, vincitore di quattro titoli mondiali.
L’apertura ufficiale delle candidature è stata annunciata dal vice president Emea di Infiniti Fintan Knight, insieme al pilota del team Infiniti Red Bull Racing Mark Webber e a Paul Monaghan, responsabile dell’ingegneria della vettura, nel corso di un evento speciale organizzato nello showroom Iredi di Infiniti di Dubai, prima dell’inizio del Gran Premio di Abu Dhabi.
<<La Formula Uno si colloca al vertice degli sport motoristici mondiali con i migliori piloti, i migliori team, tecnologie d’avanguardia e la crème dei talenti ingegneristici di tutto il mondoha dichiarato KnightCosì come è nota per l’estrema competitività in pista, la Formula Uno si riconferma tale anche fuori dal circuito quando si tratta di percorsi di carriera in ambito ingegneristico. Abbiamo creato la Infiniti Performance Engineering Academy perché vogliamo incoraggiare e coltivare i migliori nuovi talenti ingegneristici>>.
Andreas Sigl, direttore globale di Infiniti F1 ha aggiunto: <<La Infiniti Performance Engineering Academy è unica e rappresenta per gli ingegneri di maggior talento nei vari Paesi del mondo una preziosa opportunità di approfondire le proprie conoscenze in un contesto dinamico e frenetico come quello della Formula Uno. La collaborazione fra persone, processi e tecnologie è un elemento fondante della nostra partnership con Infiniti Red Bull Racing e attraverso questa iniziativa siamo in grado di offrire agli ingegneri del futuro non soltanto un potenziale inserimento nel mondo della Formula Uno, ma l’opportunità di entrare a contatto con il mondo Infiniti delle vetture da strada prestazionali come la nuova Q50 che abbiamo sviluppato anche grazie al  contributo di Sebastian Vettel>>.
Infiniti Middle East ha inoltre dato notizia della partnership fra la Infiniti Performance Engineering Academy e cinque importanti università della regione. Cinquanta promettenti studenti delle facoltà di ingegneria di queste università hanno partecipato all’evento, sfruttando l’occasione per porre a Mark Webber e Paul Monaghan domande sul contesto e sulle dinamiche lavorative della Formula Uno e su come si faccia ad ottenere risultati ai massimi livelli.
<<La parte ingegneristica è essenziale per ottenere prestazioni elevate nelle vetture della Formula Uno attuale, perciò siamo sempre alla ricerca di nuovi talenti da attrarre e coltivare affinché diventino i tecnici di punta di domaniha commentato MonaghanIl fatto di poter contare sul sostegno della Infiniti Performance Engineering Academy in questa ricerca continua ci consentirà di catturare alcuni dei migliori giovani ingegneri al mondo, offrendo al contempo una fantastica opportunità e un potenziale aiuto a livello carrieristico a coloro che desiderano inserirsi nel mondo della Formula Uno>>.
<<Aiutare la crescita di nuovi talenti automobilistici non è nulla di nuovo per la Formula Uno, che già da tempo sta implementando programmi di formazione per i giovani piloti, come ad esempio quello di Red Bull, mentre ci si è sempre soffermati poco sulla valorizzazione dei talenti ingegneristiciha spiegato Mark Webber Sono certo che per un ingegnere che punti alla Formula Uno il sostegno di Infiniti rappresenti davvero una grande spinta. E’ certo una buona opportunità poter lavorare con un team che è quattro volte campione del mondo>>.
L’iniziativa globale di talent scouting rivolta a studenti motivati di ingegneria e facoltà tecnologiche è aperta a tutti gli studenti delle università e dei college  pre-selezionati membri dell’iniziativa che abbiano l’ambizione e il talento necessari per lavorare in Formula Uno. I candidati devono essere iscritti all’ultimo anno di corso o avere in programma la discussione della tesi di laurea nel 2014, avere una buona padronanza della lingua inglese ed essere disposti a lavorare nel Regno Unito per un periodo continuativo di dodici mesi, a partire da settembre 2014.
Le candidature alla Infiniti Performance Engineering Academy possono essere inviate a www.infiniti-gp.com/engineering; si richiede la composizione di un testo in risposta alla domanda: Quali tecnologie dovrebbe integrare la Formula Uno per continuare a fornire un contributo alle vetture da strada? Dettagli completi sui criteri di idoneità e su termini e condizioni della candidatura sono disponibili sul sito.
I due candidati prescelti verranno selezionati da università e college di tutto il mondo aderenti all’iniziativa per svolgere un incarico di 12 mesi nel team di Formula Uno con sede a Milton Keynes, nel Regno Unito. Lavoreranno a fianco degli ingegneri di Infiniti e trascorreranno parte del loro tempo nel vicino Centro tecnico di Infiniti di Cranfield dove approfondiranno la conoscenza delle future tecnologie per le vetture da strada e contribuiranno alla collaborazione tecnica di Infiniti con il team.