Londra – Le voci di un possibile addio di Ross Brawn dalla Mercedes giravano da giorni. Adesso il team ha deciso di dare l’ufficialità.
<<Il 2014 segnerà l'inizio di una nuova era in F1 – ha spiegato Brawn – e ci è sembrato il momento giusto per lanciare un’organizzazione più solida possibile all'interno del team per gli anni a venire.La considerazione più importante nella decisione di lasciare il mio ruolo era quella di garantire un buon tempismo per la squadra. Abbiamo iniziato, per tutta la stagione, un processo per la mia successione che è andato molto bene e Toto e Paddy prenderanno le redini. Grazie al nostro lavoro e all'approccio tra le due unità (Inghilterra e Germania, ndr), la squadra è nella posizione ideale per ottenere dei successi nel 2014 e sono orgoglioso di aver contribuito a che tutto vada bene>>.
Il tecnico britannico ricopriva l'incarico di team principal e i suoi compiti verranno divisi a partire dal 1° gennaio 2014 tra il direttore esecutivo Toto Wolff, che si occuperà della parte economica, e Paddy Lowe, a cui è affidata la parte tecnica.
Niki Lauda, il presidente non esecutivo della Mercedes, ha rivelato di aver cercato, senza riuscirvi, di far cambiare idea a Brawn. <<Abbiamo avuto lunghe discussioni con Ross, ma non si può tenere qualcuno che ha già scelto di andare via – ha detto Lauda –. Ross ha deciso che era arrivato il momento di lasciare le redini e noi non possiamo che rispettare la sua decisione>>.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.