Grenoble – La Bild ha dato notizia che il quadro clinico di Michael Schumacher, ricoverato in coma dal 29 dicembre scorso dopo la caduta sugli sci a Meribel, sarebbe peggiorato a causa di un’infezione polmonare. La famiglia ha prontamente smentito affidando la replica alla portavoce del sette volte campione del mondo di F1, Sabine Kehm: <<La famiglia continua a credere molto decisamente nella guarigione di Michael. La famiglia di Schumi vuole sinceramente ringraziare tutti per i continui messaggi che arrivano da ogni parte del mondo. Gli auguri aiutano la famiglia e, siamo convinti, anche Michael, ancora alle prese con il processo di risveglio dal coma. Siamo consapevoli che questa fase potrà durare per molto tempo. La famiglia ripone piena fiducia nell'equipe medica, negli infermieri, nei paramedici. L'importante non è la rapidità del procedimento, ma che esso vada avanti in modo continuo e controllato>>.