Sakhir – Cambio di driver dopo due giorni. Si chiude domani per poi riprendere il 27 febbraio fino al 2 marzo. Cambio di driver ma non cambia la musica. La suona meglio il motore V6 Mercedes, ovunque sia installato. Oggi il migliore è stato Lewis Hamilton con la Mercedes. L’inglese ha fatto 67 giri ed uno veloce da 1’34”263, -647 sul giro veloce di ieri della McLaren Mercedes di Magnussen. McLaren che oggi guidata da Jenson Button (103 giri) si è classificata seconda a 713 millesimi. Terza la Williams anch’essa col motore Mercedes di Felipe Massa. 60 giri per il brasiliano e distacco di 2”803.
Un motore Ferrari, ma è quello della Sauber, al quarto posto con Esteban Gutierrez.Il messicano ha fatto 57 giri, distacco 3”104. Kimi Raikkonen ha preso il posto di Alonso. Una giornataccia tra nuvole di fumo e altri difettucci da brivido. Il finlandese ha concluso la giornata, dopo 44 giri, al sesto posto con il macigno di 3”213 di distacco. Ieri Fernando aveva girato in 1’36”516 e dal primo di giornata s’era preso 1”606. Tra Iceman e lo spagnolo 960 millesimi di differenza.
La Toro Rosso Renault ha chiuso settima, dopo 57 giri, con Daniil Kvyat a 4”711. Peggio hanno fatto le altre monoposto con motore Renault. La Lotus di Pastor Maldonado (26 giri di passione) ottava a 5”379, la Red Bull di Daniel Ricciardo (28 giri penosi) nona a 6”518, la Caterham di Marcus Ericsson (98 giri) decima a 7”867.  La Marussia Ferrari di Max Chilton si è vista per 4 giri, 11ma con 12”409 di distacco. Infine Valtteri Bottas con la Williams Mercedes il quale di giri ne ha fatti 55 ma senza segnare alcun tempo per la classifica di giornata.

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.