GP AUSTRALIA. Ancora Mercedes con Rosberg

GP AUSTRALIA. Ancora Mercedes con Rosberg

0 9

Melbourne – La Mercedes ribadisce il momento di superiorità ma ha perso per strada uno degli elementi portanti dello stato di grazia. Il giro veloce nelle libere 3 lo ha fatto Nico Rosberg con 1'29"375, -250 millesimi sul crono migliore di ieri fatto da Lewis Hamilton il quale però stamane ha avuto problemi di aderenza con le gomme gialle nel giro di simulazione qualifica e non è andato oltre il quarto posto a 1"544 dal compagno di squadra. Il pilota della Mercedes è stato preceduto da Jenson Button, secondo con la McLaren a 1"391, e da Fernando Alonso, terzo con la Ferrari a 1"501. Distacchi pesantissimi che dimostrano l'attuale superiorità schiacciante della Stella.
Forte vento stamane e minaccia di pioggia che dovrebbe arrivare nel pomeriggio nel periodo delle qualifiche, due elementi di preoccupazioni in più per i team che di preoccupazioni ne hanno già tante. La Lotus continua ad essere il fantasma della pit lane. Pastor Maldonado ha fatto 15 giri anonimi, bloccato anche da un problema elettronico, e si è classificato 18mo con 5"379 di distacco. Romain Grosjean si è preso il lussso di fare il giro d'installazione per poi torna<re sconolsato ed avvilito al box dove è rimasto inoperoso. La Williams motorizzata Mercedes, fenomeno nei test pre-stagionali, ha scoperto di essere fragile. Valtteri Bottas nel corso del giro d'installazione ha avuto problemi al cambio (come è successo alla Sauber Ferrari di Esteban Guttierez) e si è dovuto fermare mentre Felipe Massa è riuscito a fare 20 giri sia con le medie sia con le soft con problemi di stabilità che l'hanno relegato al 10mo posto con 2"348 di distacco. 
Dopo la serena giornate di ieri stamane la Red Bull ha dovuto confrontarsi che nuovi problemi. Sebastian Vettel è finito fuori dalla top ten, 12mo con 14 giri fatti e 2"880 di distacco. Meglio ha fatto Daniel Ricciardo, quinto a 1"595 da Rosberg ma anch'egli condizionato dalla fragilità della monoposto che gli ha consentito di fare solo 13 giri.
La Ferrari si può consolare col terzo posto di Alonso ma non può chiudere gli occhi né di fronte al distacco dello spagnolo nè per il fatto che la monoposto di Kimi Raikkonen ha avuto gli imprevisti che hanno impedito al finlandese di svolgere un lavoro completo. Iceman ha concluso la sessione al settimo posto dopo 12 giri e distacco di 1"781.
La McLaren è stata la squadra che insieme a Ferrari, Mercedes e Force India ha piazzato entrambi i piloti nella top ten. Kevin Magnussen, infatti, si è classificato ottavo  a 1"876. La Force India ha occupato il sesto posto con Nico Hulkenberg con 1"603 di distacco e il nono con Sergio Pérez a 2"290.  Top che mostra sette monoposto con unit power Mercedes, due  Ferrari e un Renault.

Classifica e tempi delle libere 3
1 Rosberg  Mercedes 1'29"375 
2 Button  McLaren 1'30"766 
3 Alonso  Ferrari 1'30"876 
4 Hamilton  Mercedes 1'30"919 
5 Ricciardo  Red Bull 1'30"970 
6 Hülkenberg  Force India 1'30"978 
7 Räikkönen  Ferrari 1'31"156 
8 Magnussen  McLaren 1'31"251 
9 Perez  Force India 1'31"665 
10 Massa  Williams 1'31"723 
11 Kvyat  Toro Rosso 1'31"925 
12 Vettel  Red Bull 1'32"255 
13 Vergne  Toro Rosso 1'32"417 
14 Bianchi  Marussia 1'34"184 
15 Sutil  Sauber 1'34"188 
16 Kobayashi  Caterham 1'34"413 
17 Chilton  Marussia 1'34"717 
18 Maldonado  Lotus 1'34"754 
19 Ericsson  Caterham 1'36"159 
20 Bottas  Williams – 
21 Gutiérrez  Sauber – 
22 Grosjean  Lotus –

NO COMMENTS

Leave a Reply