Torino – Illazioni o verità anticipate? Non è ancora dato saperlo, ma fatto sta che i soliti bene informati si stanno dando un gran da fare nel diffondere le voci secondo cui il gruppo Fiat si sta preparando a rilevare la Toro Rosso per rilanciare il marchio Lancia in Europa e non solo. La figura chiave di questa operazione, prosegue il sito, è il manager francese Olivier Francois, al quale è stato richiesto di triplicare le vendite della casa torinese, portandole a 300.000 unità nel 2010.
La Lancia attualmente è molto poco venduta all’estero: l’80% del mercato sbocca in Italia. Francois, che ha già provato diverse carte per rendere più internazionale il brand, tra cui la pubblicità con Carla Bruni della nuova Musa, ha lavorato in passato per la Peugeot così come Jean Todt prima che questi approdasse alla Ferrari. Il figlio di Todt, Nicolas, è azionista di maggioranza della Toro Rosso e sembra quindi sensato che possa agevolare l’operazione di vendita della scuderia (già messa all’asta dal magnate austriaco Mateschitz), considerando soprattutto il fatto che i motori potrebbero essere forniti dalla Ferrari, come del resto già accade. (ore 15:00)