Barcellona – Il diktat di stamane è stato ribadito senza che alcuno abbia potuto replicare alcunché. Neanche Nico Rosberg. Lewis Hamilton è il mostruoso padrone del Montmelò. 1'25"524 è il crono della pole provvisoria che ha messo a debita distanza, 449 millesimi, il compagno di squadra. Il diktat di Hamilton è il diktat della Mercedes che prenota anche quì la prima fila. La Red Bull motorizzata Renault, che ha perso già stamane Sebastian Vettel dopo quattro giri, per problemi elettrici rimasti irrisolti, ed oggi pomeriggio spettatore avvilito al box, si affida ancora a Daniel Ricciardo e il pilota australiano con sangue siciliano e calabrese non tradisce le attese conquistando come stamane il terzo posto che vale un posto nella seconda fila provvisoria. Ma a 985 millesimi.
Seconda fila nella quale ha trovato posto la Ferrari di Fernando Alonso, quarta, che il distacco lo conta nell'ordine di 1"597 mentre Kimi Raikkonen con l'altra Rossa al quinto posto è nel terzo allineamento provvisorio con 1"772. Non c'è spazio per la speranza almeno che i due indemoniati davanti nella lotta interna senza riserva di colpi non si suicidano e lascino spazio agli altri che allo stato dei fatti non esiste.
La McLaren Mercedes manifesta qualche progresso che oggi pomeriggio si è concretizzato nel sesto posto di Kevin Magnussen e nel settimo di Jenson Button. I distacchi fanno piangere: 2"264 il danese, 2"287 l'inglese!
La Williams anch'essa col motore Mercedes continua a non specchiarsi nel ruolo che i test invernali le assegnavano. Ed arranca. Felipe Massa ottavo con 2"300 di distacco, Valtteri Bottas 14mo con 3"174.
Sempre in sofferenza la Lotus che comunque si affida più a Pastor Maldonado che a Grosjean. Il venezuelano ha concluso la libere 2 strappando alla concorrenza il nono posto con 2"342 di distacco, il francese è stato confinato al 17mo posto (e nel finale di sessione altri problemi alla unit power) con 3"969.
La top ten è stata completata dalla Toro Rosso Renault del russo Daniil Kvyat con 2"525 di distacco. L'altra monoposto di Faenza guidata da Jean-Eric Vergne ha concluso 12ma.

Classifica e tempi delle libere 2
1 Hamilton  Mercedes 1'25"524 
2 Rosberg  Mercedes 1'25"973 
3 Ricciardo  Red Bull 1'26"509 
4 Alonso  Ferrari 1'27"121 
5 Räikkönen  Ferrari 1'27"296 
6 Magnussen  McLaren 1'27"788 
7 Button  McLaren 1'27"811 
8 Massa  Williams 1'27"824 
9 Maldonado  Lotus 1'27"866 
10 Kvyat  Toro Rosso 1'28"049 
11 Hülkenberg  Force India 1'28"074 
12 Vergne  Toro Rosso 1'28"246 
13 Sutil  Sauber 1'28"284 
14 Bottas  Williams 1'28"698 
15 Gutiérrez  Sauber 1'29"105 
16 Perez  Force India 1'29"129 
17 Grosjean  Lotus 1'29"493 
18 Bianchi  Marussia 1'29"991 
19 Chilton  Marussia 1'31"148 
20 Kobayashi  Caterham 1'31"338 
21 Ericsson  Caterham 1'31"586 
22 Vettel  Red Bull s.t.

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.