Barcellona – Dominio mortificante. La Mercedes alla quinta vittoria stagionale su cinque gare ha doppiato la Ferrari di Kimi Raikkonen, settimo, e con un altro giro avrebbe doppiato anche quella di Fernando Alonso, sesto con 87",7 di distacco. Ha vinto Lewis Hamilton partito bene ed in difficoltà sul finale a causa delle gomme. 26.ma vittoria in carriera, una in meno di  Jackie Stewart, Ora leader del mondiale con 3 punti di distacco sul compagno di squadra Nico Rosberg, il forzato del secondo posto, il quale ha tentato la rimonta arrivando a 636 millesimi dalla Mercedes vittoriosa.
Il giorno del quinto trionfo della Mercedes è stato il giorno di un altro trionfo, quello della Red Bull. Non solo e non tanto per avere confermato Daniel Ricciardo al terzo posto di partenza ma soprattutto per la strepitosa gara portata a termine da SebastianVettel  il quale partito 15mo, per la penalizzazione dovuta alla sostituzione del cambio, è arrivato quarto, ma soprattutto superstar incontenibile nei sorpassi effettuati per risalire la china riuscendo persimo a ridicolizzare le due Ferrari.
Buon quinto Valtteri Bottas mentre Felipe Massa  non ha saputo come il compagno di squadra regalarem una giornata diversa alla Williams.
Romain Grosjean non ha potuto mantenere il quinto posto di partenza ma per la Lotus è stato un autentico successo avere il francese in ottava seppure nel novero dei doppiati tra i quali si trovano i due della Force India, Sergio Perez nono e Nico Hulkenberg decimo.
La McLaren ha registratomun'altra disfatta: Jenson Button 11mo e Kevin Magnussen 12mo.
La classifica iridata dopo 5 gare ha un nuovo leader, ovviamente Lewis Hamilto, 100 punti, 3 punti davanti a Nico Rosberg, 97. Terzo rimane Fernando Alonso con 49 incalzato da Sebastian Vettel, 45. Tra i costruttori la Mercedes, 197, ha già fatto il vuoto. La Red Bull è seconda, 84 punti, la Ferrari terza, 66.

Ordine d'arrivo
1.  L. Hamilton Mercedes km 307,104 in 1:41'05"155 
2.  N. Rosberg Mercedes +0.636 
3.  D. Ricciardo Red Bull +49"014
4.  S. Vettel Red Bull +76"702
5.  V. Bottas Williams +79"293 
6.  F. Alonso Ferrari +87"743
7.  K. Raikkonen Ferrari +1 Giro 
8.  R. Grosjean Lotus +1 Giro 
9.  S. Perez Force India +1 Giro 
10.  N. Hulkenberg Force India +1 Giro 
11.  J. Button McLaren +1 Giro 
12.  K. Magnussen McLaren +1 Giro 
13.  F. Massa Williams +1 Giro 
14.  D. Kvyat Toro Rosso +1 Giro 
15.  P. Maldonado Lotus +1 Giro 
16.  E. Gutiérrez Sauber +1 Giro 
17.  A. Sutil Sauber +1 Giro 
18.  J. Bianchi Marussia +2 Giri 
19.  M. Chilton Marussia +2 Giri 
20.  M. Ericsson Caterham +2 Giri 
Ritirati   
21.  K. Kobayashi Caterham +32 Giri 
22.  J. Vergne Toro Rosso +42 Giri

Classifica piloti dopo 5 gare
1 Lewis Hamilton, punti 100
2 Nico Rosberg 97
3 Fernando Alonso 49
4 Sebastian Vettel 45
5 Daniel Ricciardo 39
6 Nico Hulkenberg 37
7 Valtteri Bottas 34
8 Jenson Button 23
9 Kevin Magnussen 20
10 Sergio Perez 20
11 Kimi Räikkönen 17
12 Felipe Massa 12
13 Romain Grosjean 4
14 Jean-Eric Vergne 4
15 Daniil Kvyat 4
16 Adrian Sutil 0
17 Esteban Gutierrez 0
18 Max Chilton 0
19 Kamui Kobayashi 0
20 Pastor Maldonado 0
21 Marcus Ericsson 0
22 Jules Bianchi 0

Classifica costruttori dopo 5 gare
1 Mercedes 197
2 Red Bull Racing-Renault 84
3 Ferrari 66
4 Force India-Mercedes 57
5 Williams-Mercedes 46
6 McLaren-Mercedes 43
7 STR-Renault 8
8 Lotus-Renault 4
9 Sauber-Ferrari 0
10 Marussia-Ferrari 0
11 Caterham-Renault 0
 

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.