Spielberg – Tra le colline della Stiria dipinte di verde smeraldo fioriscono i colori del Martini Racing della Williams. La simulazione qualifica ha fornito molte sorprese. A cominciare proprio dalla Williams che con Valtteri Bottas è stata la più veloce in 1'09"848 e Felipe Massa terzo a 53 millesimi. La Mercedes (problemi o strategia?) seconda con Lewis Hamilton a 50 millesimi e quinta con Rosberg a 151 millesimi. L'altra sorpresa è arrivata dalla Toro Rosso, succursale faentina della Red Bull, che ha piazzato il russo Daniil Kvyat al quarto posto con 79 millesimi di distacco mentre Jean-Eric Vergne con qualche problema di grip ha concluso al 13mo posto. All'intrusione nella top ten della monoposto faentina ha fatto riscontro l'intromissione della McLaren ottava con Kevin Magnussen a 601 millesimi (Jenson Button bloccato da problemi all'impianto frenante). Sicchè Ferrari e Red Bull sono lì a leccarsio le ferite ed a pensare cosa potranno fare nel pomeriggio innanzi tutto per evitare sorprese in Q2 e poi per prendere le migliori posizioni in griglia. Intanto stamane Fernando Alonso sesto a 206 millesimi, Daniel Ricciardo settimo a 544, Kim Raikkonen nono a 640 e Sebastian Vettel decimo a 714.

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.