GP AUSTRIA. Williams sterminio di… Massa

GP AUSTRIA. Williams sterminio di… Massa

Spielberg – Se son rose fioriranno? Sbocciate in mattinata (Valtteri Bottas primo nelle libere 3), cresciute spendidamente nel pomeriggio. Con spine velenose. La Williams ha monopolizzato le qualifiche accaparrandosi per intero la prima fila. In pole position partirà Felipe Massa (sedicesima in carriera, 128ma nella storia della Williams), 1'08"759. Al fianco del brasiliano Valtteri Bottas beffato dal compagno di squadra al secondo tentativo, anche per avere esagerato all'uscita d'una curva nel tentativo estremo di mantenere la leadership, e spodestato dalla pole per 87 millesimi.
Lo sterminio della Williams è stato in pratica di… Massa. Non s'è potuto salvare nessuno. Nemmeno la Mercedes entrata improvvisamente in crisi in Canada e qui con altre avvisaglie di perdita di potere. Nico Rosberg partirà dalla seconda fila col terzo tempo, a 185 millesimi da Massa; Lewis Hamilton che ha forzato oltre il consentito innanzitutto per non perdere ancora il confronto col compagno di squadra, in curva 2 ha rovinato un crono che comunque non l'avrebbe portato in vetta e si è classificato nono, quindi quinta fila, solo perché a Niko Hulkemberg ed alla Force India i commissari hanno annulato il tempo per essere uscito con le 4 ruote dalla riga bianca alla curva 2 ed è stato spedito in decima posizione.
Non ha avuto scampo la Ferrari anche se il terzo posto di Fernando Alonso in seconda fila può essere ritenuto un punto di partenza dal quale costruire una gara d'attacco e possibilmente da podio. Il distacco dello spagnolo è come sempre preoccupante: più di mezzo secondo. 
Meno degli altri ha avuto scambo la Red Bull che sul circuito Red Bull ha salvato la faccia con Daniel Ricciardo che partirà col quinto tempo dalla terza fila (+707 millesimi) mentre Sebastian Vettel è stato impietosamente bocciato in Q2 e partirà col 13mo tempo in settima fila.
Grande conferma, al contrario, per McLaren e Toro Rosso proprio con i due piloti che nelle libere 3 avevano dimostrato la voglia, la forza e la capacità di essere tra i pimi dieci. Kevin Magnussen si è classificato sesto e partirà dalla terza fila (Jenson Button 12mo), Daniil Kvyat partirà dalla quarta fila col settimo tempo (Jean-Eric Vergne 13mo).

NO COMMENTS

Leave a Reply