Jerez de la Frontera – Anche nella seconda giornata di test a Jerez Sebastian Vettel ha segnato il miglior tempo scendendo, unico fra l’altro, sotto il muro dell’1’19 con il suo 1’18”843 realizzato con gomme slick.
Ieri sono scesi in pista alcuni big che si sono aggiunti a Trulli ed a Vettel, appunto, già impegnati dal giorno precedente. Si sono visti, quindi Kimi Raikkonen (Ferrari), Mark Webber (Red Bull), Nelsinho Piquet (Renault) e Nico Rosberg (Williams).
Come la vigilia, le condizioni meteo sono state ottime con un grande caldo estivo.
Pedro de la Rosa ha ottenuto il secondo tempo con la McLaren Mercedes, lavorando in mattinata in configurazione 2009, incluse le gomme slick e l’aerodinamica rivisitata al mattino, per passare poi nel pomeriggio alle gomme scanalate da utilizzare nel G.P. di Ungheria. Kimi Raikkonen con la Ferrari ha ottenuto il terzo tempo concentrandosi sul confronto fra diverse regolazioni dell’assetto della F2008 in vista delle prossime gare. In totale Raikkonen ha percorso 76 giri, con un miglior tempo di 1’19″446. Jarno Trulli invece ha provato novità aerodinamiche sulla sua Toyota in vista dell’Ungheria. Domani tornerà al volante anche Timo Glock, reduce dal brutto incidente ad Hockenheim, che ha ricevuto l’ok dai medici.
Anche Nico Rosberg, Mark Webber e Alex Wurz hanno utilizzato gomme slick durante la giornata. Wurz ha inoltre causato l’unica bandiera rossa della sessione quando ha accusato un probabile problema al motore verso le 12:00.
Questi i tempi di ieri a Jerez:
1. Vettel (Toro Rosso) 1’18″843 (100 giri)
2. de la Rosa (McLaren) 1’19″081 (122 giri)
3. Raikkonen (Ferrari) 1’19″446 (76 giri)
4. Rosberg (Williams) 1’19″861 (112 giri)
5. Webber (Red Bull) 1’20″021 (105 giri)
6. Wurz (Honda) 1’20″416 (77 giri)
7. Trulli (Toyota) 1’20″534 (81 giri)
8. Liuzzi (Force India) 1’20″577 (102 giri)
9. Piquet (Renault) 1’20″827 (99 giri)
10. Klien (Bmw Sauber) 1’20″866 (89 giri). (ore 9:50)