Jerez de la Frontera – Ad eccezione di Force India e McLaren, tutti i team impegnati ieri nei test di Jerz hanno chiamato a raccolta almeno uno dei loro piloti titolari.
Il migliore in pista è stato Mark Webber a bordo di una RB4 equipaggiata con gomme slick. Webber ha percorso in tutto 85 giri, il migliore in 1’19″176, poco meno di due decimi più veloce della Renault del brasiliano Nelsinho Piquet. Terzo tempo, invece, per la Ferrari di Kimi Raikkonen, al suo ultimo giorno di lavoro su questa pista (oggi, ultima giornata, al suo posto c’è Felipe Massa che prova il cofano motore a forma di incudine).
Soddisfatto Kimi Raikkonen, apparso ieri molto “sollevato”: <<Abbiamo fatto numerose prove in questi due giorni – ha detto –per cercare di capire cosa sia accaduto a Hockenheim e ora abbiamo le idee più chiare in proposito. La macchina è migliorata rispetto e speriamo di essere pronti per i prossimi appuntamenti. I nostri avversari sono molto forti ma c’è ancora tanta strada da fare in questo campionato e tutto il tempo per recuperare, considerato che in Formula 1 le cose possono cambiare molto in fretta>>.
Questi i tempi di ieri a Jerez:
 1  Webber (Red Bull) 1’19″176 (85 giri)
 2  Piquet (Renault) 1’19″334
 3  Raikkonen (Ferrari) 1’19″434 (84 giri)
 4  Liuzzi (Force India) 1’19″544 (86 giri)
 5  De la Rosa (McLaren) 1’19″850 (39 giri)
 6  Bourdais (Toro Rosso) 1’20″029 (77 giri)
 7  Nakajima (Williams) 1’20″097 (88 giri)
 8  Glock (Toyota) 1’20″421 (78 giri)
 9  Barrichello (Honda) 1’20″614 (68 giri)
10 Heidfeld (Bmw Sauber) 1’20″896 (97 giri)

NO COMMENTS

Leave a Reply