Modena – Nigel Stepney ha negato davanti alle autorità italiane qualunque addebito nella Spy Story che vede coinvolte McLaren e Ferrari. Stepney ha comunque ammesso di aver incontrato Coughlan, ma ha negato di avergli consegnato il famoso dossier di 780 pagine contenente delle informazioni confidenziali della Ferrari.
“Forse questi documenti sono stati rubati, ma questo non centra nulla con Stepney – ha dichiarato l’avvocato di Stepney Sonia Bartolini – E’ per questa ragione che è molto deluso del comportamento di Coughlan e dalle sue dichiarazioni contradditorie.  Le dichiarazioni di Nigel Stepney invece, sono sempre state in linea con quelle fatte alla FIA” ha aggiunto l’avvocato pur ammettendo che i due ingegneri si erano scambiati alcune informazioni grazie ad alcuni disegni fatti in un incontro avvenuto a Barcellona. (ore 10:08)