Barcellona – Un risultato inatteso è venuto fuori dall’ultimo giorno di test privati prestagionali di Barcellona dove Jarno Trulli ha preceduto i suoi colleghi impegnati come lui nelle ultime prove prima dell’inizio del campionato mondiale di F1. In pista praticamente tutti i team, ma a piazzarsi nelle prime tre posizioni sono stati i cosiddetti outsider.
Primo, dicevamo Jarno Trulli dietro di lui Coulthard con la sua Red Bull e poi la Williams di Rosberg.
Attardate le Ferrari (solo nono Raikkonen e tredicesimo Massa). Wurz ha chiuso il gruppetto dei piloti scesi in pista.
Soddisfatto il pilota pescarese che riconosce comunque i limiti residui della sua Toyota: <<Con le modifiche abbiamo guadagnato sicuramente in termini di guidabilità, La vettura è affidabile e si comporta bene soprattutto nei long-run. Sul giro lanciato invece mancano ancora le performance e questo è un limite molto importante perché come sappiamo bisogna partire quanto più in alto possibile nella griglia di Melbourne per fare una buona gara>>. Da segnalare che nell’occasione è stato testato un sistema luminoso per preparare la corsa notturna di Singapore, ma non solo, poiché si parla di un suo utilizzo su altri circuiti in caso di scarsa visibilità.
Questi i tempi di ieri a Barcellona
 1   Trulli, Toyota TF108, 1’20”801, 83 giri  
 2   Coulthard, Red Bull Renault RB4, 1’21”258, 76 giri
 3   Rosberg, Williams Toyota FW30, 1’21”293, 77 giri
 4   Kovalainen, McLaren Mercedes MP4-23, 1’21”309, 87 giri
 5   Webber, Red Bull Renault RB4, 1’21”368, 81 giri
 6   Piquet, Renault R28, 1’21”443, 114 giri
 7  Alonso, Renault R28, 1’21”454, 128 giri

NO COMMENTS

Leave a Reply