Barcellona – A tre settimane dalla conclusione del Mondiale 2008 di F1 i team che prenderanno parte alla stagione 2009 si sono ritrovati sul circuito catalano del Montmelò.
I test serviranno soprattutto per mettere in pratica almeno alcune delle novità introdotte dalla Fia al regolamento. Con la maggior parte dei piloti “titolari” in vacanza, tocca ai collaudatori portare avanti lo sviluppo della monoposto.
Il miglior tempo di giornata è andato al giapponese Takuma Sato su Toro Rosso (1’20″763); alle sue spalle il compagno di squadra, lo svizzero Sebastien Buemi (1’21″071). La Ferrari ha girato con due esemplari della F2008 entrambe con gomme slick: una in versione 2008, l’altra con l’aerodinamica modificata per cercare di simulare il carico che sarà disponibile con la vettura 2009. Il programma del test prevede prove di affidabilità del motore, di assetto e di sviluppo di nuove componenti. Nessuna delle due macchine è stata equipaggiata con il Kers, ma su una è stato simulato il peso e l’ingombro di questo dispositivo in modo da poter verificare il comportamento della vettura.
In pista sono scesi i collaudatori Luca Badoer e Marc Genè. Il pilota veneto ha iniziato un lungo lavoro di affidabilità sul motore e sul cambio che durerà per tutta la sessione, provando nel frattempo alcune nuove componenti; Genè, che aveva a disposizione un chilometraggio limitato, si è invece dedicato a prove di assetto. Badoer ha percorso 108 giri con un miglior tempo di 1’23″264, il decimo di giornata. Per Genè invece 33 giri e miglior tempo di 1’24″177. Honda, Williams e Bmw hanno girato già quasi completamente in configurazione 2009, montando il nuovo alettone anteriore più ampio, quello posteriore più piccolo e stretto e senza appendici aerodinamiche, come previsto dal nuovo regolamento. Alex Wurz, collaudatore Honda, ha ottenuto il terzo tempo (1’21″198).
Per la McLaren hanno girato i collaudatori Pedro de la Rosa e Garry Paffett. Ma la presenza più attesa era quella del cinque volte campione del Mondo Rally, Sebastien Loeb. Il francese ha guidato una Red Bull di quest’anno, ottenendo un miglior tempo di 1’22″503 (82 giri), l’ottavo di giornata. «È stata una grande esperienza per me, un piacere aver potuto guidare questo tipo di auto – ha detto il francese – Sono stato fortunato perchè la Red Bull mi ha dato questa opportunità che è stata davvero piacevole». Esordio per Bruno Senna in F1 che si è “diviso” il volante di una Honda con l’altro brasiliano Lucas Di Grassi. Entrambi sono in lizza per un posto da “titolari” nel prossimo Mondiale. Senna ha percorso in tutto 398 giri con un miglior tempo di 1’24″343.
Questi i tempi di ieri al Montmelò:
1. Sato (Toro Rosso) 1’20″763 (121 giri);
2. Buemi (Svi, Toro Rosso) 1’21″071 (117);
3. Wurz (Aut, Honda) 1’21″198 (77);
4. de la Rosa (Spa, McLaren) 1’21″417 (65);
5. Paffett (Gbr, McLaren) 1’22″235 (47);
6. Kubica (Pol, Bmw Sauber) 1’22″341 (56);
7. Loeb (Fra, Red Bull) 1’22″503 (82);
8. Piquet (Bra, Renault) 1’22″560 (80);
9. Klien (Aut, Bmw Sauber) 1’22″883 (53);
10. Badoer (Ita, Ferrari) 1’23″264 (108);
11. Hulkenberg (Ger, Williams) 1’23″467 (116);
12. Liuzzi (Ita, Force India) 1’23″794 (86);
13. Sutil (Ger, Force India) 1’23″832 (88);
14. Genè (Spa, Ferrari) 1’24″177 (33);
15. Senna (Bra, Honda) 1’24″343 (39);
16. van der Garde (Ola, Renault) 1’24″908 (27);
17. Di Grassi (Bra, Honda) 1’25″512 (48). (ore 10:15)

NO COMMENTS

Leave a Reply