Roma – Nonostante la (parziale) conferma dell’offerta di Richard Bronson, patron della Virgin, interessato a rilevare la Honda a patto che “vengano create delle regole ben precise che permettano di spendere pochi soldi e vengano scritte delle norme che impongano l’utilizzo di materiali meno inquinanti”, il presidente uscente del gruppo giapponese, Takeo Fukui, ha rivelato che <<Ci sono varie offerte per il team ma non nessun acquirente serio si è fatto ancora avanti. Troviamo il processo di vendita difficile>>, ha anche aggiunto.
A questo punto le speranze di vedere schierata in griglia la Hoda a Melbourne fra trenta giorni, sono ridotte al lumicino.
Sempre in merito al team nipponico si è espresso Bernie Ecclestone rivelando in una intervista all’inglese “News of the World”: << Ho provato ad aiutarli(Nick Fry e Ross Brawn, ndr.) – ha detto il patron del circus – ma hanno voluto fare a modo loro. Era un buon progetto, gli avrei dato completa protezione. Ora tutti noi possiamo solo sperare e pregare».
Il patron della Formula 1 ha rivelato che la Honda ha rifiutato una offerta di 100 milioni di sterline (oltre 110 milioni di euro) che avrebbe consentito ai due manager di mantenere una quota azionaria pari al 17,5%. «(ore 14:10)