Maranello – Non ci sono più dubbi! L’uscita di scena di Felipe Massa a Sepang è solo ed unicamente figlia di un errore umano. Un portavoce della Ferrari, infatti, ha smentito l’ipotesi che il testacoda del brasiliano sia stato causato da un problema tecnico. Il
Stefano Domenicali, direttore della Gestione sportiva della Scuderia, non dà, comunque la croce addosso a Felipe, anzi si aspetta da lui una pronta ripresa già in Bahrain: <<Non dobbiamo drammatizzare eccessivamente – ha detto – Sono convinto che in Bahrain non mancherà una risposta, sia da parte di Felipe sia da parte nostra. Felipe ha tutte le qualità e capacità per fare bene>>.
Intanto, dopo le voci di un possibile avvicendamento a fine stagione nella scuderia di Maranello fra Felipe Massa e Fernando Alonso (che occhieggia amorevole all’ipotesi), sono intervenuti i team Ferrari e Renault, a gettare acqua sul fuoco del pettegolezzo.
Un portavoce della Ferrari, infatti, ha dichiarato in proposito: <<Non c’é nessun accordo tra Fernando e la Ferrari. Abbiamo già due piloti sotto contratto per l’anno prossimo, Kimi Raikkonen e Felipe Massa>>.
Smentisce anche Flavio Briatore: <<Considero una perdita di tempo queste voci. Fernando è un grande uomo di sport che darà sempre il suo meglio e personalmente non commenterò mai i rumors>>. Eppure alla mente di noi semplici osservatori si riaffaccia una frase del buon vecchio Jean Todt che in un passato non troppo remoto, quando era ancora ben saldamente al timone della Ferrari, se ne è uscito con una frase che suonava più o meno così: <<Finché io sarò in Ferrari sarà difficile vedere Fernando Alonso con noi…>>. Logico quindi pensare che ora che il gatto non c’è… (ore 14:10)