Londra – Attraverso una lettera inviata ai vari team che partecipano al campionato del mondo il presidente della Fia, Max Mosley, ha chiesto alle scuderie di dare il proprio parere sul tema del limite del budget a 30 milioni di sterline a stagione, previsto dal 2010, annunciato lo scorso mese dalla Federazione internazionale dell’automobile.
<<Circa 25 milioni di sterline per me è una cifra adeguata ma questo è solo il mio parere – sottolinea Mosley – Tutti i miei consulenti pensano però che dovrebbe essere di più>>. Il tetto al bilancio è facoltativo ma in caso negativo le scuderia avranno norme tecniche più restrittive. Dal bilancio, secondo Mosley, verrebbero esclusi gli stipendi dei test driver, l’ospitalità e le spese di marketing. Tutte le altre attività della squadra scenderanno sotto il tetto: ciò comprende, tra l’altro, la fornitura del motore, assistenza tecnica, uso della galleria del vento e qualsiasi attività esternalizzata.
Nella lettera, infine, è espressa l’intenzione di concedere tre nuovi posti in griglia di partenza per altrettante squadre. La Lola ha già annunciato che sta valutando la possibilità di rientrare nel Circus. La stessa cosa stanno facendo l’Aston Martin e altri team, tra cui uno americano. (ore 10:00)