Londra – La Bmw ha già da tempo detto che lascerà a fine stagione. La Toyota depressa e umiliata ci sta pensando. La Force India forse ci ripenserà dopo l’exploit delle Ardenne. Ed ora arriva la notizia che la Renault potrebbe dire addio alla F1. E’ la preoccupazione di Bernie Ecclestone, rivelata in un’intervista al quotidiano britannico Times. L’inchiesta di Singapore potrebbe costringere la scuderia ad abbandonare le corse. <<Spero che non si arrivi a questo punto. Briatore insiste a dire di non sapere nulla>>, afferma Ecclestone. L’inchiesta riguarda l’incidente che Piquet jr ha avuto a Singapore nel 2008: sarebbe stato “ordinato” per favorire il successo del compagno di squadra Alonso. 
Da Miami arrivala notizia che i controlli medici per Massa sono positivi e ci sono le condizioni per potere svolgere l’attività agonistica. Lo ha comunicato la Ferrari. Grande soddisfazione a Maranello, nella prospettiva di poter contare sul pilota per l’inizio della prossima stagione agonistica. A breve verrà eseguito un intervento di chirurgia plastica per sistemare la scatola cranica nel punto dell’impatto con la molla, quindi, dopo una breve convalescenza, Felipe potrà riprendere gradualmente la preparazione fisica.
Delusione per chi ci ha creduto: Giancarlo Fisichella correrà per la Force India nel GP d’Italia a Monza. Lo ha detto il patron del team indiano Vijay Mallya. Smentite, quindi, le voci di un possibile passaggio temporaneo del pilota romano alla Ferrari prima del prossimo appuntamento valido per il Mondiale. <<Fisichella ha chiarito che ha non ricevuto alcun invito da parte di Ferrari e poi ha aggiunto che era impaziente di guidare la macchina Force India a Monza>>, ha detto Mallya intervenendo sul sito del team. (ore 19:00)
Nella foto: Giancarlo Fisichella col patron della Force India Vijay Mallya, Felipe Massa e Bernie Ecclestone.