Londra – Questo matrimonio s’ha da fare… Secondo il quotidiano “Guardian”, infatti, la lieson fra Jenson Button, campione del Mondo 2009, e la McLaren è fatta, manca solo l’ufficialità, che, comunque, dovrebbe arrivare in capo ad un paio di giorni.
Contratto di tre anni con ingaggio di 6 milioni di sterline (ovvero 10,1 milioni di euro) a stagione per il 29 fresco campione del mondo. Jenson, in pratica, raddoppierebbe il salario annuale rispetto a questo 2009 (quando era di 3 milioni di sterline). Nessun commento, finora, dalla sede del team a Woking.
Se il matrimonio si perfezionasse, quindi, la McLaren schiererebbe una formazione tutta britannica, con in forze due dei tre (l’altro è Fernando Alonso) iridati confermati sullo schieramento provvisorio per il 2010 dal momento che Kimi Raikkonen, non ha ancora trovato posto, sebbene pare molto vicino ad accasarsi alla Mercedes GP (l’ex Brawn).
Il divorzio dalla Brawn, comunque, avviene senza dolore, dal momento che il direttore esecutio, Nick Fry, aveva detto ieri che sperava fosse ancora possibile un accordo con Button, ma che l’arrivo della Mercedes come proprietaria della squadra non significava più soldi a disposizione per il pilota.
TIMO GLOCK – Un altro pezzettino del puzzle che è al momento la griglia di partenza 2010, è andato a posto stamani.  Timo Glock, 27 anni, ex driver della Toyota, infatti, è stato ingaggiato dalla Manor Grand Prix, uno dei nuovi team che saranno in gara dal 2010. Scelta oculato quella del pilota tedesco, dal momento che la squadra potrebbe diventare molto legata (o addirittura di proprietà) della Virgin del magnate Richard Branson. <<Sono contentissimo che Timo abbia scelto di guidare per la nostra scuderia>>, ha fatto sapere Nick Wirth, dt della Manor. (ore 11:00)