Wolfsburg – Hans-Joachim Stuck, responsabile dell’attività sportiva della Volkswagen, in una intervista al magazine Autosport, ha dichiarato che la Casa automobilistica potrebbe entrare in Formula 1 a partire dal 2012 come fornitrice di motori.
<<Se sei il più grande costruttore del mondo, è naturale pensarci. Ma non prima del 2012 – ha detto – Cerchiamo qualcosa di innovativo e la Formula 1 è il top degli sport motoristici. Due anni fa si diceva che la Volkswagen stesse per acquistare la Red Bull, ma non ne avevamo bisogno. Perché dovrebbe legarci ad una squadra se possiamo fornire motori a più scuderie?>>.
Stuck promuove a pieni voti la nuova Formula 1, allargata a nuovi team e caratterizzata da costi più bassi e giudicando in maniera positiva anche l’addio di case come Honda, Toyota e Bmw.
<<I big – ha detto – dovrebbero ripresentarsi con un nuovo ruolo. I costruttori dovrebbero produrre i motori, cederli in leasing, venderli o darli a qualcuno. In questo modo si libererebbero di tutti i problemi con squadre, tunnel del vento, ingegneri. Ho seguito la Formula 1 per gli ultimi 7 anni con la Bmw e, con 20 monoposto in griglia, mi sono sempre chiesto come sarebbe stato lo sport se avessimo avuto 30 macchine. Ora stiamo tornando a questo – ha aggiunto in riferimento all’ampliamento del numero dei partecipanti al Mondiale – Abbiamo 3 team in più, 26 monoposto. Con un motore globale, valido come affidabilità e conveniente per costi, possiamo arrivare a 30 macchine>>.  (ore 14:01)