Londra – Uno dei protagonisti indiscussi della stagione 2009 è stato Jenson Button, vincitore del Mondiale di F1, ma il cui fulgore si è un po’ offuscato con l’annuncio del ritorno del figliol prodigo Michael Schumacher nel Circus.
In’intervista al sito della sua nuova squadra, la McLaren, comunque, Button non ha nascosto le grandi ambizioni per il Mondiale in arrivo.
<<Voglio tenere il numero 1 sulla macchina il più a lungo possibile – ha detto – adesso è un po’ presto per cominciare a parlare del campionato. Ogni progetto si basa su preparazione, lavoro, concentrazione e impegno. Il duro lavoro comincia qui. Le prossime 10 settimane potrebbero decidere gran parte del destino del Mondiale 2010, quindi è fondamentale cominciare i test nel modo migliore e senza passi falsi.Sono più motivato che mai, non vedo l’ora di cominciare a lavorare con la squadra e con gli ingegneri. Sono molto ottimista. La McLaren, poi, per un pilota inglese è il massimo, una motivazione in più. Ovviamente, è fantastico far parte di uno dei marchi più prestigiosi del circus – ha detto – sono stato per 7 anni nella stessa squadra, quindi questo è un grande cambiamento culturale. Ci sono tante facce da ricordare e tanti nomi da imparare. L’atmosfera è fantastica, comincio già a sentirmi a casa. Non vedo l’ora di salire sulla fantastica monoposto che la squadra ha costruito per me. Voglio conoscere tutti i ragazzi. Posso integrarmi nel team. Allo stesso tempo, però, davanti c’è un mese senza la possibilità di scendere in pista. Accumulare chilometri sarà determinante prima della gara d’esordio (il 14 Marzo in Bahrain, ndr.). (ore 18:00)