Parigi – La Corte d’appello del Tribunale Civile di Parigi ha dato ragione a Flavio Briatore. La sentenza del Tribunale di Grande Istanza di Parigi arriva dopo quasi due mesi di attesa. Briatore, infatti, si era rivolto lo scorso 24 Novembre alla giustizia ordinaria, chiedendo la sospensione della sua radiazione e un milione di euro di danni alla Fia.
Il Tribunal de Grande Instance di Parigi ha definito “irregolare” ed illegale la decisione presa dal Consiglio Mondiale dello Sport della Fia di radiare a vita Flavio Briatore dalle competizioni sportive, a seguito del cosiddetto «Singaporegate», e ha condannato la stessa Federazione Mondiale dell’Automobile a comunicare il reintegro dello stesso manager cuneese. Per quanto riguarda la richiesta di Briatore di un risarcimento di un milione di euro per danni alla sua immagine, il TGI di Parigi gli ha assegnato 15.000 euro a titolo di compensazione.
Ricordiamo che secondo la Fia Briatore organizzò durante il Gp di F1 di Singapore del 2008 l’uscita di strada di Nelson Piquet jr, per far entrare in pista la safety car e quindi favorire l’altro pilota della Renault Fernando Alonso che avrebbe poi vinto la gara.
Dell’episodio era stato ritenuto responsabile anche Pat Symonds, ex direttore tecnico della Renault squalificato per 5 anni. Anche per lui, rivoltosi allo stesso Tribunale, è arrivata oggi la sentenza di riabilitazione e un risarcimento danni di 5.000 euro (ne aveva chiesti 500 mila).
Il TGI ha anche ordinato alla Federazione automobilistica internazionale di notificare a Briatore, ma soprattutto a tutti i suoi membri, in particolare ai 13 team impegnati nel campionato del mondo di F1, la cancellazione della decisione, pena una sanzione finanziaria di 10.000 euro per ogni giorno di ritardo.
La sentenza è arrivata nel giorno in cui il Team Renault F1 Team ha annunciato la nomina di Eric Boullier come Team Principal, con effetto immediato.
Con un background in ingegneria, Eric Boullier, approda in Renault grazie alla sua ricca esperienza nel motorsport. Dopo aver iniziato come ingegnere di gara dieci anni fa, assume la carica di Managing Director del team DAMS nel 2003 e ne ha supervisionato l’ attività agonistica in varie categorie tra cui la serie GP2. Il 36-enne francese ha assunto anche il ruolo di Team Principal per il Team Francia nella serie A1GP tra il 2007 e il 2009.
Eric Boullier ha cosi commentato: <>. (ore 15:35)

NO COMMENTS

Leave a Reply