Monaco di Baviera – In un’intervista rilasciata al quotidiano tedesco Bild, Ross Brawn, “il supercervello” della Mercedes ha dichiarato: <<Se devo scommettere su uno dei quattro campioni del mondo che quest’anno correranno in F.1, Hamilton, Alonso, Button e Schumacher, lo dico forte e chiaro: Michael diventerà campione del mondo>>.
Certo, ammette, Brawn <<Non credo che possa farcela subito. Avrà bisogno di un paio di corse prima di abitarsi alle nuove vetture ed a tutti gli altri nuovi piloti. Ma poi confido proprio nel vecchio, ben noto, Schumi. Questa è sempre stata la sua forza: ha sempre saputo imparare, si è sempre saputo adattare incredibilmente in fretta a tutte le situazioni. Michael è diventato più rilassato – ha affermato Brawn – alla fine del 2006 per lui la F.1 era diventata un peso. Non il correre in sé, ma tutto quello che c’era attorno. Si sentiva perseguitato. Questi sentimenti ormai sono passati. In lui avverto di nuovo il vecchio entusiasmo>>.
Quanto alla convivenza con Nico Rosberg, Brawn non si aspetta scintille, ma una situazione <<Molto interessante, ancora non si sanno valutare a vicenda. Anche per questo la combinazione mi piace. Al momento è come tra buoni compagni di squadra. Con grande rispetto reciproco>>.
FERRARI – Intanto, il campione del mondo in forze alla Ferrari, Fernando Alonso, è stato a Maranello per una serie di riunioni con i tecnici, durante le quali ha visionato per la prima volta il telaio 281 e ha sistemato il sedile.
Fernando ha le idee chiare su chi saranno i suoi rivali più pericolosi: <<L’ideale sarebbe che fosse Felipe: vorrebbe dire che saremmo la squadra migliore, ma penso che McLaren, Red Bull e Mercedes saranno duri da battere>> ed è ancor più lucido nell’indicare chi secondo lui è stato il “più grande”: <<Ayrton Senna>>. (ore 15:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply