Maranello – La Ferrari ha presentato a Fiorano un’importante iniziativa per i giovani piloti: “Ferrari Drivers Academy”.
<<Per la prima volta Ferrari si concentra sul preciso obiettivo di ricercare nuovi talenti – ha detto Luca Baldisserri – Il programma, attivo da quest’anno, prevede numerose attività, dallo scouting, altraining, alla scuola di pilotaggio, per scovare le nuove promesse e portarle progressivamente alla Formula 1 con Ferrari. Al momento abbiamo 12 giovani piloti convocati, per poi fare una ulteriore selezione. Si inizia dai kart, per continuare su altre formule come la Abarth, la Formula 3, la GP 3 per poi muoversi anche su Formula 2 , GP 2 e World Series>>.
Per lo scouting intenso è il rapporto di collaborazione con la Csai, che lavora in questo progetto a stretto contatto con Ferrari: <<La CSAI ha organizzato una prima convocazione dei 12 piloti questa settimana a Forlì, dove i piloti saranno sottoposti a un primo checkup medico e profilo psicologico, che sta alla base del nostro processo selettivo. Ci avvaliamo anche di molte e prestigiose consulenze – ha continuato Baldisserri – come quella di Minardi o Andrea Bertolini nell’ambito delle competizioni di kart e di altri professionisti, sia in Italia che all’estero. Ferrari è l’ultima squadra ad entrare su progetti dedicati a giovani piloti, ma crede molto in questa operazione>>.