Valencia – Tripla presentazione ieri sul circuito di Valencia, dove i team Sauber e Renault hanno svelato le loro nuove monoposto e, sorpresa, sorpresa, le due vetture sono estremamente simili alla McLaren MP4-25. Presentata anche la Toro Rosso STR5.
Sia la Renualt sia la Sauber hanno muso alto, fiancate con una presa d’aria molto elevata e cofano motore raccordato con l’alettone posteriore (per la Renault le due parti non sono proprio attaccate). La Renault F1 R30, in particolare è caratterizzata da una livrea giallo e nera, colori iconici che hanno reso famoso la Renault nel 1980. Molto snella e attraente rispetto alla precedente, in particolare la parte posteriore della vettura è stata completamente rivisitata per consentire una maggiore efficienza con i due diffusori a due piani introdotti la prima volta lo scorso anno. Cambiamenti sono stati introdotti anche all’architettura del telaio per ospitare un serbatoio più grande.
Dopo aver svelato la R30 e aver posato per le foto di rito insieme ai piloti titolari, al terzo pilota Ho-Pin Tung e al pilota di riserva Jérôme d’Ambrosio, Eric Boullier, team principal, ha lodato gli sforzi del team nella realizzazione della nuova macchina in tempo per il primo test: <<Abbiamo lavorato senza soste durante l’inverno per garantirci un buon inizio di stagione. La R30 dovrebbe essere una vettura competitiva, forte ed affidabile, ed abbiamo optato per una strategia aggressiva di sviluppo per tutta la stagione. Ora siamo pronti per il primo test e siamo tutti ansiosi di vedere se la macchina sarà come pensiamo che sia>>.
La Sauber C29 dal canto suo, mantiene una livrea simile a quella del 2009, ma con molti spazi vuoti a causa dell’assenza di sponsor.
<<Lo sviluppo della C29 ha visto il team costruire sull’esperienza fatta l’anno scorso e il livello di miglioramenti di prestazioni visto nell’ultima parte della stagione – ha dichiarato Willi Rampf, direttore tecnico – Comunque, le nuove regole con la messa al bando dei rifornimenti in gara e la riduzione della larghezza delle gomme anteriori hanno richiesto significativi cambiamenti al progetto della vettura>>.
La Toro Rosso STR5 è la prima macchina costruita in proprio dalla Toro Rosso a fronte della messa al bando delle vetture clienti in F1, sfoggia un doppio diffusore ottimizzato, con il team che ha già implementato l’idea sulla STR4 a metà stagione dopo il via libera della Fia.
<<Il 2010 segna un punto di svolta per la Toro Rosso visto che le nuove regole richiedono il progetto e la realizzazione in proprio delle vetture – ha dichiarato il team boss Franz Tost – Dopo anni di collaborazione con la Red Bull Technology, la STR5 è la prima vettura realizzata al 100% dai nostri addetti. Creare la necessaria infrastruttura è stata la più grande sfida, forse anche più difficile del realizzare la vettura in sé. Abbiamo assunto altri 80 addetti ed esteso la nostra struttura per accoglierli e aumentato la capacità di produzione. In aggiunta, abbiamo commissionato una galleria del vento a Bicester, che abbiamo rilevato dalla Red Bull. Ci vorrà tempo per amalgamare il team e renderlo efficiente. Fare previsioni per la prossima stagione è rischioso ma se mi costringete direi che il nostro obiettivo è concludere all’ottavo posto nel costruttori dando la possibilità ai nostri giovani piloti di migliorare e ottimizzare la nostra infrastruttura per essere competitivi nel 2010 e negli anni a seguire>>, ha concluso.
Con l’occasione la Renault ha ufficializzato la propria coppia di piloti composta dal polacco Robert Kubica e dal russo Vitaly Petrov, 25 anni.
Petrov nel 2009 è stato vice-campione di Gp2 alle spalle di Nico Hulkenberg (ora alla Wiliams).
La coppia di piloti Sauber è composta dai ben noti  Pedro De la Rosa, 38 anni, ex collaudatore McLaren) e Kamui Kobayashi, 23 anni, già driver Toyota nelle ultime due gare di campionato 2009.
Per concludere la coppia Toro Rosso formata da Sebastien Buemi e dallo spagnolo Jaime Alguersuari. (ore 12:00)