Londra – Approfittando delle difficoltà che stanno vivendo in questo momento i due team US F1 e Campos-Meta, la Stefan GP sta cercando in tutti i modi di giocarsi le sue carte per essere regolarmente presente al via del prossimo campionato di Formula 1 nonostante la mancanza di un’iscrizione ufficiale.
<<Sappiamo che due team, la Campos e la US F1, potrebbero non arrivare al via del campionato, per cui noi ci facciamo trovare là pronti a prendere il posto di chi non arriva>>, ha dichiarato il team boss Zoran Stefanovic che ha già spedito un container in Bahrain con tutto il materiale necessario per allestire il box nel week-end della prima gara in calendario.
Secondo indiscrezioni i piloti dovrebbero essere Ralf Schumacher e Kazuki Nakajima, resterebbe così a piedi Bruno Senna era stato contattato anche Nelsinho Piquet, che però ha declinato l’invito preferendo rimanere fuori dalla F1 per qualche tempo dopo il crashgate. La nuova monoposto verrà presentata il 25 febbraio a Portimao e presenta delle novità nella formazione manageriale.
La direzione tecnica, che è il ruolo chiave di una squadra di F1, sarebbe stata affidata a Mike Coughlan, l’ex ingegnere della McLaren che avrebbe avuto il dossier dei dati Ferrari quando scoppiò la spy story. Pare anche imminente l’ingaggio di Dave Ryan, il direttore sportivo della McLaren che l’anno scorso fu licenziato perchè obbligò a mentire Lewis Hamilton riguardo al sorpasso di Trulli in Australia.
Intanto, sempre parlando di debuttanti la Virgin Racing ha superato la prova Fia del crash test, prima che Timo Glock abbia fatto qualche giro di riscaldamento a Silverstone, per provare la nuova VR-01 motorizzata Cosworth.  (ore 13:50)