Londra – Doppio forfait per il campionato 2011 di F1. Sia la Prodrive di David Richards, sia la britannica Lola, infatti, hanno annunciato che non si iscriveranno al prossimo Mondiale. Alla Sovrintendenza della Fia finora è arrivata solamente la richiesta della Durango che ha annunciato la propria volontà di volersi iscrivere al prossimo Mondiale.
La Prodrive, in particolare, ha motivato la propria decisione con un ritorno di fiamma nei confronti del rally.
Richards aveva lottato per entrare quest’anno in F1, ma la sua iscrizione non era stata accettata, per cui sta pensando di dedicarsi ad altro, come ha dichiarato giovedì.
<<Il futuro della Prodrive sarà nei rally a partire dal 2011, così le nostre risorse vanno solo in quel senso – ha dichiarato l’ex team principal di Benetton e Bar attraverso un comunicato stampa – La nostra sfida era quella di entrare in F1. Ora dobbiamo concentrarci sullo sviluppo di un’intera macchina e non sarà un compito facile>>, ha aggiunto Richards nella sua nota.
Richards ha poi aggiunto che si aspettava che le new entry in F1 trovassero parecchi problemi, sia in termini finanziari che tecnici. <<Li ammiro per i loro enormi sforzi, non penso che questo fosse appropriato per la Prodrive o la Aston Martin – ha continuato – Ho sempre detto chiaramente che la Prodrive sarebbe entrata solo se fosse stata competitiva con una situazione finanziaria a posto. Oggi se fossimo entrati in F1 non avremmo avuto queste condizioni>> ha concluso.
Quanto alla Lola, invece, la motivazione del forfait è data dal fatto che non è stato fissato, come richiesto, un tetto di spesa per la stagione in corso.
<<Costi e prestazioni ridotte nel 2010 sarebbero state un entry perfetto per la Lola – ha spiegato Martin Birrane, capo esecutivo della casa britannica – Purtroppo dopo aver ben sviluppato il nostro progetto di F1 2010, che includeva un significativo programma in galleria del vento, fummo congelati nel giugno 2009. E le recenti applicazioni annunciate per il 2011 ci hanno lasciato un tempo insufficiente per prepararci a quello che sarebbe un programma completamente diverso>>. (ore 16:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply