Parigi – Renault ha annunciato la creazione di Renault Sport F1, la divisione sportiva che sarà incaricata dell’impegno di Renault in Formula 1 quale motorista e fornitore di tecnologia per il 2011 e gli anni seguenti. Renault Sport F1 rifornirà tre team nel 2011, ovvero il 25% dei monoposto del settore.
In aggiunta alla fornitura dei motori, Renault Sport F1 porterà avanti con i suoi partner ricerche avanzate, così come programmi d’ingegneria in settori quali le trasmissioni e i sistemi di recupero di energia cinetica (Kers). Questa divisione apporterà la risposta tecnologica alla sfida della nuova regolamentazione sulle motorizzazioni. Sarà un laboratorio per sviluppare tecnologie maggiormente rispettose dell’ambiente, sia termiche che elettriche e applicabili ai veicoli di serie. Renault Sport F1 concentrerà le sue attività a Viry-Chatillon, la base tecnica storica di F1 di Renault. Il suo Presidente sarà Bernard Rey, membro del comitato di Direzione di Renault.   La creazione di Renault Sport F1 fa seguito alla decisione di Renault di vendere a Genii Capital le sue quote di minoranza in Renault F1 Team. Renault continuerà ad apportare un forte sostegno alla squadra di Enstone quale fornitore di motori e la sua esperienza tecnologica e ingegneristica.
Renault fa leva su 29 stagioni di impegno in F1, coronate da 9 titoli di campione del mondo costruttori, l’ultimo dei quali conquistato con la scuderia Red Bull Racing nel 2010. I motori Renault sono saliti 23 volte sul podio nel 2010, tra le quali una storica tripletta al Gran Premio di Monaco e hanno vinto 3 dei sei ultimi campionati del mondo.
La marca equipaggerà a partire dal 2011:  Lotus Renault GP: Renault fornirà il motore e il suo supporto tecnologico alla Lotus Renault GP, la scuderia che correva negli anni passati con il nome di Renault F1 Team e con la quale ha vinto due campionati del mondo nel 2005 e nel 2006; Red Bull Racing Renault, la scuderia campione del mondo 2010 beneficia da 4 stagioni dei motori Renault. Rinnova la sua fiducia prolungando questa  partnership per ulteriori 2 anni; Malaysia Racing Team (UK) Ltd, nuovo cliente di Renault e scuderia debuttante nella disciplina nel 2010, ha delle basi tecnologiche solide con il motore Renault e il cambio di Red Bull Technology.
Da parte loro Genii Capital e Gruppo Lotus plc hanno annunciato la creazione di Lotus Renault GP, il successore di Renault F1 Team, che parteciperà al campionato del mondo Fia 2011 di Formula . Questo annuncio si situa nel quadro di un’alleanza strategica tra le due aziende e creerà opportunità commerciali e tecnologiche per la futura gamma di vetture sportive del Gruppo Lotus.
Dopo il ritorno del nome Lotus in Formula 1 nel 2010, con il marchio Gruppo Lotus, quest’annuncio storico significa il ritorno completo del costruttore automobilistico Lotus nello sport, con il pieno sostegno della casa madre Proton. Il Gruppo Lotus plc prenderà una partecipazione significativa nel Lotus Renault GP con Genii Capital ; le due parti hanno anch’esse concluso un  accordo di sponsorizzazione che si estende fino alla fine della stagione 2017.
Renault manterrà il suo supporto della scuderia quale fornitore di motori e di know-how tecnologico e d’ingegneria, garantendo a Lotus Renault GP una piattaforma solida e stabile per i futuri successi.
Gérard Lopez, presidente del Renault F1 Team, ha commentato: <<Siamo felici di poter annunciare pubblicamente che nel 2011 correremo con il nome di Lotus Renault GP. Iniziare una nuova era per il team in partnership con il Gruppo Lotus è molto eccitante e continueremo ad avere una forte relazione  con Renault nelle prossime stagioni. È un omaggio all’ottimo lavoro realizzato quest’anno dal team di Enstone, grazie al quale abbiamo conquistato un importante partner e un nuovo investitore per un futuro molto positivo>>
Dany Bahar, pdg del Gruppo Lotus, ha detto: <<Non posso immaginare una migliore piattaforma per la comunicazione di una marca automobilistica che lo sport automobilistico, e la F1 ne è la disciplina regina. Sappiamo che ci sono diverse controversie sull’impiego del nostro marchio in F1 e sono orgoglioso di poter chiarire la nostra posizione una volta per tutte. Noi siamo Lotus, e siamo tornati>>.
Questa nuova partnership è stata resa possibile grazie a Renault, che ha venduto le sue restanti quote nella scuderia a Genii Capital. Il Gruppo Lotus plc prenderà una partecipazione significativa in Lotus Renault GP, e sarà così co-proprietaria con Genii Capital.
Renault continuerà ad apportare un supporto forte alla squadra con la quale ha vinto i campionati  2005 e 2006, quale fornitore di motori e di know-how tecnologico e di ingegneria. Riflettendo questo apporto tecnologico, Lotus Renault GP continuerà a correre con il nome del telaio Renault e la marca Renault sarà visibile in modo preminente sulla livrea della monoposto.
Per il 2011, Lotus Renault GP parteciperà al campionato con una nuova interpretazione dei famosi colori nero e oro che erano stati utilizzati in occasione dell’ultima collaborazione tra Lotus e Renault negli anni 1980. Questi colori, che sono il frutto di vari mesi di lavoro per reinterpretare la grafica che aveva  caratterizzato questa livrea, saranno in linea con le esigenze audiovisive moderne e conquisteranno gli appassionati dello sport automobilistico nel mondo.
Il team si è classificato quinto nel campionato dei costruttori nel 2010, con tre podi per Robert Kubica. La prossima stagione, l’obiettivo della scuderia sarà di fare un altro passo in avanti per battersi regolarmente con i più prestigiosi nomi in Formula 1. (ore 12:30)