La nuova Classe C debutterà ufficialmente al Salone di Ginevra 2018 (sia in versione berlina, sia station wagon). L’ultima generazione della best seller Mercedes sarà dotata dei sistemi di assistenza alla guida più innovativi, in grado di far viaggiare la vettura in modalità semiautomatica in determinate situazioni di traffico. Grazie a sistemi radar e telecamere perfezionati, la nuova Classe C potrà “vedere” in anticipo gli scenari fino a 500 m e utilizzando i dati di navigazione sarà in grado di adeguare in misura preventiva la velocità in prossimità di curve, incroci o rotatorie.

Tra le nuove funzioni ci sono il sistema di assistenza allo sterzo, il sistema Active Lane Change Assist e l’Active Emergency Stop Assist, mentre di serie ci sarà un Brake Assist Bas Plus notevolmente perfezionato, che contribuisce a ridurre le conseguenze di eventuali tamponamenti in funzione della gravità dell’impatto o perfino di evitarli. Altra novità della nuova Classe C sono i proiettori Led Multibeam: ogni proiettore incorpora 84 Led regolabili singolarmente che adattano le luci alle condizioni del traffico.

A bordo, la nuova Mercedes Classe C eredita la modalità di visualizzazione dell’attuale Classe S e potrà essere equipaggiata con strumentazione completamente digitale. La versione d’ingresso avrà una strumentazione tradizionale, con due quadranti tubolari in mezzo ai quali è collocato un display a colori da 5,5”. Il volante sarà dotato di touch control, due piccole superfici simili a quelle di uno smartphone sensibili ai movimenti delle dita per gestire le funzioni della strumentazione e del sistema infotainment senza mai staccare le mani dal volante.

Di serie ci sarà il sistema multimediale Audio 20 con due prese Usb, un lettore di schede SD, connessione Bluetooth e Media Interface. A richiesta sarà disponibile anche un Sound System aggiuntivo, che con nove altoparlanti e una potenza di 225 watt andrà a posizionarsi tra l’impianto audio base e il top di gamma Surround Sound System di Burmester.