Game, il cortometraggio della regista Jeannine Donohoe e una delle quattro pellicole vincitrici alla terza edizione dei Lexus Short Films, si aggiudica il “Bronze Entertainment Lion for Cinema & Theatrical Fiction Film”. Il corto racconta la storia di un giovane atleta pronto a tutto pur di realizzare il sogno di una carriera sportiva e ha già ottenuto diversi riconoscimenti in alcuni dei più prestigiosi festival a livello globale, tra cui il “Best Short” al Julien Dubuque, l’“Audience Choice Award” al Los Angeles Indie Film Festival, il “Best Live Action Narrative” al Tokyo Lift-Off, l’“Audience Award” al Napa Valley Film Festival e lo “Special Jury Award: Narrative Short” al San Luis Obispo International Film Festival.

Dopo i diversi riconoscimenti ottenuti in alcuni dei festival più blasonati a livello mondiale, quello ai Cannes Lions è da considerare come la ciliegina sulla torta – ha commentato Spiros Fotinos, global head brand management and marketing di Lexus –. Un premio che rispecchia lo spirito del nostro progetto Lexus Short Films, e cioè sostenere i registi emergenti offrendo loro l’opportunità di fare il salto di qualità nella loro carriera. I risultati ottenuti da questi ragazzi rappresentano per noi una soddisfazione enorme”.

Lexus Short Films è un progetto che nasce nel 2013, con l’obiettivo di sostenere e coltivare una nuova generazione di registi emergenti. Arrivato alla quarta edizione, il concorso continua a incarnare l’impegno profuso da Lexus e The Weinstein Company per stimolare i giovani filmmaker alla creazione di storie avvincenti e innovative. Le iscrizioni per la quarta edizione sono ancora aperte fino al 24 agosto.