Pensato per i Suv e i pick-up, tutte le innovazioni apportate al Geolandar dipendono in gran parte dalla tecnologia Orange Oil, un brevetto Yokohama applicato all’intera gamma che si basa sulla buccia degli agrumi.

GEOLANDAR

Un pneumatico per il vostro suv o pick-up che garantisce sicurezza e prestazioni grazie al succo estratto dalla buccia degli agrumi. No, non stiamo scherzando, ci riferiamo semplicemente a Geolandar H/T G056, il nuovo pneumatico Yokohama basato sulla tecnologia Orange Oil.

Il nome stesso “Geolandar” dice tutto: deriva dall’unione di “geo”(dal greco “Terra”) e “land” (dall’inglese terra/terreno). Il suo significato rimanda quindi a pneumatici in grado di attraversare qualsiasi terreno sulla terra, giochi di parole esclusi.

Prima di tutto, però, è importante evidenziare come la sigla H/T del Geolandar G056 sia l’acronimo della dicitura “Higway Terrain” che identifica pneumatici prettamente destinati all’uso stradale, cittadino e autostradale. Le performance di chilometraggio sono infatti fra le principali caratteristiche di questo modello che associa anche un’ottima trazione sul bagnato, soprattutto in frenata, e un comfort di marcia migliorato grazie ad una riduzione del rumore dovuto al rotolamento.

TECNOLOGIA CON IL POLLICE VERDE
Tutte le innovazioni apportate al Geolandar H/T G056 dipendono in gran parte dalla tecnologia Orange Oil, un brevetto Yokohama oramai applicato all’intera gamma. Se vi chiedete come sia possibile, è utile sapere che il succo estratto dalla buccia degli agrumi, la cui associazione alla gomma naturale e agli altri elementi del pneumatico è stata costantemente perfezionata nel corso degli anni, consente infatti di migliorare sia la trazione sul bagnato, in primis, che sull’asciutto, assecondando al contempo una minore resistenza al rotolamento e quindi un chilometraggio maggiore che si traduce anche in risparmio di carburante.

VARIAZIONE A 5 PASSI
Oltre alla composizione della mescola, contribuisce a minimizzare la rumorosità generale anche il peculiare disegno del battistrada costruito secondo la cosiddetta “variazione a 5 passi”:  tasselli di forme diverse vengono intervallati costantemente e coerentemente sul battistrada, in modo tale da rendere uniforme la frequenza del rumore dovuto al rotolamento e al contatto con il suolo.

Il battistrada è caratterizzato inoltre da blocchi chiamati “adoptive”, ovvero in grado di adattarsi al fondo stradale per generare il massimo del grip. Tali blocchi battistrada sono posizionati sia al centro del pneumatico sia sulle spalle, per un’aderenza totale e costante in ogni area. La trazione è implementata, sul bagnato in particolare, grazie a delle piccole alette poste all’interno delle scanalature trasversali e all’interno del disegno, così che l’acqua viene efficacemente dispersa e le alette contribuiscono a massimizzare l’aderenza.

Il nuovo Yokohama Geolandar H/T G056 sarà disponibile a partire dalle prossime settimane in una gamma di misure da 16”, 17” e 18”.

NO COMMENTS

Leave a Reply