Gionata Nencini, autore di un giro del mondo in moto iniziato a 21 anni con 2.200 euro in tasca e durato 8 anni non-stop, ripartirà nuovamente per 6 mesi in solitaria attraverso 23 nuovi Paesi e 50.000 km.

Nel 2005, il giovane toscano partiva per un’incredibile avventura lasciando Firenze con una Honda Transalp del 1987, acquistata di terza mano per 800 euro, e scommetteva tutto sulle sue capacità di adattamento e forza di volontà. Anche perché lui, non era un motociclista. Di moto non ne sapeva nulla. Ma partiva ugualmente con una moto sovra equipaggiata, senza patente internazionale, senza visti, senza assicurazione medica né vaccini e senza ricambi per la moto. Per iniziare il viaggio solo il passaporto, una chitarra, una bottiglia d’olio d’oliva, il manuale d’officina e tanta voglia di mettersi in gioco.

Otto anni dopo, nel 2013, Gionata ritornava in Italia con 270.000 km percorsi, 5 continenti toccati, 50 Paesi attraversati (in 6 dei quali ha vissuto e lavorato per auto-finanziarsi) e 2 lingue straniere imparate.

Dal suo rientro in Italia, Gionata ha fatto della sua passione per il viaggio in moto uno stile di vita, accompagnando gruppi di moto-appassionati in Patagonia e pubblicando il suo primo libro, il Manuale del Motoviaggiatore, un volume di 336 pagine che svela e documenta tutto ciò che il viaggio gli ha insegnato. Fra le pagine, viene anche documentata la parte lavorativa nei vari Paesi e come ottenere i visti necessari.

Questo il passato. Il futuro parla già di un nuovo viaggio. L’8 maggio, infatti, Gionata Nencini partirà in avanscoperta in sella alla sua vecchia Transalp 600 – per l’occasione restaurata – e si avventurerà nelle zone dell’Europa dell’Est, il Caucaso, la Persia e le Indie, rientrando in Italia a fine ottobre per presentare un cortometraggio-racconto a Eicma 2016.

I Paesi che attraverserà nella prossima avventura sono: Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania, Ucraina, Moldavia, Bulgaria, Turchia, Georgia, Armenia, Azerbaijan, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Tajikistan, Uzbekistan, Turkmenistan, Afganistan, Iran, Pakistan, India, Sri Lanka, Nepal, Bhutan, Bangladesh, Birmania (Myanmar) e Thailandia.

Sarà possibile seguire Nencini nel suo viaggio grazie ai video aggiornamenti ogni fine settimana, nei quali traccerà un resoconto della sua avanscoperta e condividerà la sua passione per il bivacco-avventura e la natura, mostrando gli angoli più belli e remoti di queste terre in cui accamperà con la sua tenda. E prima di partire, per salutare tutti gli interessati, il motoviaggiatore toscano ha organizzato una Moto Tendata gratuita che si terrà dal 29 aprile al primo maggio nel Mugello, esattamente una settimana prima della sua partenza.