Giovani “new drivers” italiani: berlina, diesel e Fiat vanno per la maggiore

L’indagine dell'Istituto di ricerca GFK Eurisko scopre quali sono le preferenze e le abitudini dei ragazzi di oggi in fatto di automobili: la berlina con cambio manuale vince su tutte.

Giovani drivers italiani

Attenzione cari genitori, la berlina non è più la “macchina del papà” ma anche quella che i giovani amano di più. A rivelarlo è un’indagine condotta dall’Istituto di ricerca GFK Eurisko su un campione di 250 possessori di auto nella fascia di età che va dai 18 ai 30 anni.

Il risultato è stato che il 42% degli intervistati inserisce proprio la berlina al primo posto tra le auto preferite. L’indagine partiva dalla domanda base: che rapporto hanno i ragazzi con le auto? E, dopo aver indagato sugli aspetti che tengono maggiormente in considerazione, gli esperti di GFK Eurisko hanno chiesto ai giovani “new drivers” che possiedono un’auto di evidenziare quali sono le loro reali esigenze e preferenze nel momento in cui devono comprare una nuova auto, quindi quali caratteristiche deve avere e qual è la marca che prediligono.

Come abbiamo accennato, per i giovani italiani in pole position c’è la berlina con il portellone (42%), al secondo posto la citycar e l’utilitaria (22%) e al terzo la categoria suv/crossover/fuoristrada con il 13%.

Quindi, se prima la berlina era considerata una macchina classica ed elegante, nel tempo ha trovato una strategia evolutiva che fa perno sulla funzionalità, diventando una “due volumi e mezzo” con la forma da berlina e il portellone da station wagon, puntando ad offrire praticità e limitando le ripercussioni su costi, peso, aerodinamica e consumi.

Ma anche la funzionalità e la comodità sono di massima importanza per i giovani che si apprestano a comprare un’auto. Che sia nuova o usata non importa, le piccole dimensioni di citycar e utilitarie, i prezzi competitivi e le basse emissioni le rendono il secondo mezzo favorito dai ragazzi (22%) per spostarsi comodamente e trovare velocemente parcheggio. Soprattutto per i neopatentati, è di certo la tipologia di auto più maneggevole e meno impegnativa per fare un po’ di pratica.

Anche le giovani donne prediligono le macchine più piccole, indispensabili per potersi muovere fra le superaffollate e molto trafficate vie cittadine, sicuramente più a loro misura.

Spazio però anche a suv, crossover e fuoristrada. Il 13% dei giovani intervistati subisce il fascino di questa tipologia di veicolo che ha rivoluzionato completamente il mercato automotive degli ultimi anni. Voglia di avventura e di conseguenza anche necessità di possedere un’auto versatile con la quale affrontare anche condizioni inusuali come percorsi innevati e strade sterrate sono i tratti distintivi del giovane uomo  italiano.

Per quanto riguarda, invece, le caratteristiche dell’auto, quelle più rivelanti prese in considerazione sono: numero di porte, tipologia di motore e tipologia di trasmissione. Il risultato è stato che il 61% è per l’indiscutibile comodità delle 5 porte, il 42% è per risparmiare un po’ sul consumo di carburante optando per il motore diesel e l’82% è per il buon vecchio cambio manuale che quindi, almeno in Italia, sembra non subire la concorrenza dei nuovi cambi automatici e sequenziali.

E le marche preferite? Le Case automobilistiche verso le quali i giovani tendono ad orientarsi maggiormente sono Fiat con il 30% di preferenze, Volkswagen 21% e Audi con il 29%. Ottengono buoni risultati anche Toyota con il 17%, Bmw 13% e Ford 12%.