Wolfsburg – Nei prossimi cinque anni il Gruppo Volkswagen investirà nella Divisione automotive un totale di 85,6 miliardi di euro in nuovi modelli e tecnologie e per espandere la presenza globale. Circa due terzi della somma investita porteranno a veicoli e tecnologie ancora più efficienti e a un processo produttivo ancora più ecocompatibile.
<<Continueremo a investire in futuro per diventare il Gruppo automobilistico leader, sia in termini ecologici sia in termini economici con i prodotti migliori e più sostenibili –  ha dichiarato Martin Winterkorn, presidente del Gruppo Volkswagen -. I costi di sviluppo rimarranno alti in futuro, a causa dell’elevata pressione sul fronte dell’innovazione e alle crescenti richieste all’industria automobilistica a livello normativo sul tema CO2. Come Gruppo, abbiamo la competenza e la forza finanziaria per continuare a estendere la nostra leadership tecnologica e raggiungere i nostri obiettivi per il 2018>>.
Gli investimenti in beni materiali nella Divisione automotive ammonteranno complessivamente a 64,3 miliardi di euro, sullo stesso livello della pianificazione approvata lo scorso anno per il periodo 2014-2018. Più della metà degli investimenti materiali (circa il 56%) è destinata alla Germania.
<<L’investimento totale pianificato dimostra come il Gruppo Volkswagen continui a investire in modo consistente nelle proprie strutture internazionali e quindi nei circa 600.000 posti di lavoro distribuiti in tutto il mondoha dichiarato Bernd Osterloh, presidente del Consiglio dei lavoratori del Gruppo Volkswagen -. Ma allo stesso tempo, è una prova dell’impegno nei confronti della Germania: un aspetto che distingue l’azienda dalla concorrenza. Il piano d’investimenti sottolinea il motivo per cui noi, come rappresentanti dei lavoratori, sosteniamo il programma di efficienza di Martin Winterkorn: investire in prodotti e impianti è l’unico modo possibile per garantire un’occupazione a lungo termine. Insieme miriamo ad assicurare che le risorse finanziarie disponibili siano utilizzate in maniera ancora più efficiente in futuro, in modo che questi investimenti possano essere affrontati>>.
Circa il 64% (41,3 miliardi di euro) degli investimenti materiali destinati alla Divisione automotive verrà utilizzato per rinnovare e ampliare la gamma di prodotto di tutti i marchi. L’obiettivo principale sarà l’espansione della gamma suv, in particolare nel segmento B/C, così come la modernizzazione di parte della gamma dei veicoli commerciali leggeri. Allo stesso tempo, gli investimenti sono rivolti allo sviluppo di nuovi prodotti o modelli successori in quasi tutti i segmenti, sulla base della tecnologia costruttiva modulare e dei relativi componenti. Ciò consentirà al Gruppo Volkswagen di portare avanti il lancio dei modelli, inserendosi in nuovi mercati e nuovi segmenti.
Inoltre, nei prossimi cinque anni Il Gruppo investirà 23,0 miliardi di euro per aumentare la capacità produttiva, per la realizzazione di un nuovo impianto per la produzione del Crafter in Polonia e di un nuovo stabilimento Audi in Messico. Altri obiettivi dell’investimento sono i reparti stampaggio e verniciatura, a testimonianza degli elevati target qualitativi del Gruppo e del continuo perfezionamento dei processi produttivi. Gli investimenti al di fuori del settore produttivo sono destinati ad aree come sviluppo, qualità, vendite, ricambi originali e IT.
Le joint venture in Cina non sono incluse nei dati sopra riportati, in quanto non accorpate. Il loro investimento totale nel periodo compreso tra il 2015 e il 2019 sarà pari a 22,0 miliardi di euro, destinati a nuovi impianti e prodotti. La somma sarà finanziata autonomamente dalle joint venture stesse.

NO COMMENTS

Leave a Reply