Abu Dhabi – Il predone di Yas Marina è arrivato puntuale nel momento topico della qualifica, la Q3. Nico Rosberg ha bloccato il cronometro su 1’40″480 lasciando a Lewis Hamilton il secondo posto con 386 millesimi di distacco. Undicesima pole stagionale, 15ma in carriera. Hamilton ha tentato l’affondo psicologico in Q1 e Q2. Nel primo taglio l’inglese ha fatto il miglior giro in 1’41″207 lasciando il secondo posto a Rosberg a 101 millesimi il quale nel secondo taglio ha addirittura subito l’arrembaggio delle Williams di Massa e Bottas classificandosi quarto mentre Hamilton ha girato in 1’40″920. Nel primo tentativo della Q3 è arrivato il predone che ha tolto la preda al compagno-rivale. Già al primo tentativo Rosberg è stato più veloce e nel secondo, fatto  anche timore di una sorpresa Williams, ha perfezionato il crono limandolo nel definitivo 1’40″480. Hamilton ha potuto solo prendere atto della superiorità di Rosberg alla vigilia, 11 pole contro 7, e si è accomodato nella seconda poltrona deglla prima fila della griglia.
Un allineamento con postazioni monocolori ntranne una. Alla prima fila Mercedes seguono la prima fila Williams, Valtteri Bottas terzo a 545 millesimi, Felipe Massa quarto a 639; la terza Red Bull, Daniel Ricciardo quinto a 787 millesimi e Sebastian vettel a 1″413; la quinta Ferrari, Kimi Raikkonen nono a 1″756 e Fernando Alonso decimo a 2″386. La fila non monocolore è la quarta nella quale hanno trovato posto Daniil Kvyat settimo con lam Toro Rosso a 1″428 e Jenson Button ottavo con la McLaren a 1″484.

1413_GPABUDHABI

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.