São Paulo – L’ultimo poderoso assalto di Lewis Hamilton è solo servito per creare un miraggio da Fata Morgana. Un attimo dopo Nico Rosberg, in pole fino all’arrivo del compagno-rivale, si è ripreso il… mal tolto con un letale 1’10″023 che ha annichilito per il nulla di 33 millesimi il compagno-rivale. Decima pole della stagione per il tedesco, 11ma prima fila monocolore per la Mercedes e 17 pole in 18 gare. I numeri di una superiorità schiacciante. Che, però, per Rosberg non si è tradotta in vittorie ed è costretto domani a centrare il bersaglio per evitare che Hamilton arrivi ad Abu Dhabi irragiungibile nonostante le chances offerte dal doppio punteggio.
La Williams ha centrato l’obiettivo della seconda fila, facilmente tenuto conto delle potenzialità delle altre monoposto entrate nella Q3. Felipe Massa ha eccitato la torcida con un terzo crono da urlo a 224 millesimi e Valtteri Bottas ha fatto il paio col terzo posto a 282 millesimi.
La strana coppia Jenson Button e Sebastian Vettel in terza fila. L’inglese ha spiccato il quinto tempo con la McLaren a 907 millesimi, il tedesco il sesto con la Red Bull a 915. Quarta fila per la McLaren di Kevin Magnussen, settimo a 946, e la Ferrari di Fernando Alonso, ottavo a 954. Quinta fila per Daniel Ricciardo e Kimi Raikkonen, del,udenti per quel di buono che avevano fatto per tutto il venerdì e fino alle libere 3. L’australiano con la Red Bull nono a 1″052, il finlandese con la Ferrari decimo a 1″076.

1406_BREMBOBRASILEFILEminimizer

NO COMMENTS

Leave a Reply