Singapore – Vivi e lascia vivere. Filosofia spicciola in casa Mercedes che consente all’era Marchionne di cominciare con il giro veloce della Ferrari di Fernando Alonso nelle libere 1 in 1’49″056. Lewis Hamilton è secondo a 122 millesimi, Nico Rosberg terzo a 149. E’ apparso chiaro che se avessero voluto i due avrebbero annichilito già stasera la… concorrenza(?).
Il quarto piloti a tenersi dentro 1’49” è stato Sebastian Vettel che ha portato la sua Red Bull al quarto posto  con 818 millesimi di distacco. L’altra Red Bull di Daniel Ricciardop, quinto, è a 1″066. Jean-Eric Vergne, che ha abbandonato le attività a sette minuti dalla conclusione per un problema tecnico, si è piazzato con la Toro Rosso al sesto posto, d.istacco 1″483. Kimi Raikkonen, settimo a 1″727, anche oggi pomeriggio ha avuto problemi alla sua Ferrari. Surriscaldamento dei freni con evidente principio d’incendio ai dischi anteriori che ha richiestop il rincorso all’estintore.
Ottavo Jenson button con la McLaren a 1″866, nono Daniil Kvyak con la Toro Rosso a 1″934 e decimo SergiomPéreez con la Force India a 2″075.
La McLaren di Kevin Magnussen 11ma a 2″075.
In difficoltà per le caratteristiche del circuito cittadino le Williams. Felipe Massa 13mo a 2″897 e Valtteri Bottas 15mo a 3″090.

1379_SINGAPORE

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.