Singapore – Sogno o son desto? Per ora si sogna, ci sveglieremo fra qualche ora e sapremo com’è andata. Intanto la Ferrari sogna. La pole position. Perché Fernando Alonso nella libere 3 è stato il più veloce con le supersoft girando in 1’47″299. Kimi Raikkonen si è fermato alla nona casella a 927 millesimi dal compagno di squadra.
Rosberg si è nascosto ad Hamilton e viceversa oppure le Mercedes hanno avuto qualche problema di handling? Al box erano perplessi e forse anche smarriti. Sceneggiata? Quanti interrogativi nella vigilia delle qualifiche. E’ our vero che Nico Rosberg ha fatto il terzo tempo con 189 millesimi di distacco e Lewis Hamilton addirittura il sesto con 439.
Seconda la Red Bull di Daniel Ricciardo arrivato a 51 millesimi di distanza da Alonso, Vettel quinto con 412. L’incredibile Toro Rosso di Jean-Eric Vergne si è installata al quarto posto, distacco 394 millesimi (Daniil Kvyat q4mo a 1″338).
In progresso le Williams. Felipe Massa settimo, +610 millesimi, Valtteri Bottas ottavo, +906. Decimo Esteban Guttierez con la sorprendente Sauber, +1″123. Rispetto a ieri male hanno fatto le McLaren: Kevin Magnussen 12mo (+1″278), Jenson Button 13mo (+1″300), e le Force India, Nico Hulknberg 11mo, +1″151, Sergio Pérez 15mo, +1″779.
Lotta incerta per la pole? Sicuramente lotta con molti pretendenti per i 10 posti della Q3.

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.