Nel 2004 Garmin presentò un prodotto unico nel suo genere per rispondere alle esigenze di navigazione di “mezzi” appartenenti a due mondi opposti: terra e mare. Si trattava del modello GPSMAP 276C, strumento che ha ottenuto grande consenso tra gli appassionati di nautica e di off-road per il suo uso trasversale.

Adesso c’è la sua naturale evoluzione, GPSMAP 276Cx, che si arricchisce di molte innovazioni tecnologiche. Tanto per cominciare il sistema HotFix e il software di gestione consentono la ricezione del segnale dal sistema satellitare russo Glonass oltre a quella del GPS, per una rilevazione ancora più precisa anche nelle zone più impervie, e come opzione è possibile utilizzare un’antenna esterna.

GPSMAP 276Cx è inoltre dotato di Wi-Fi e Bluetooth, per dialogare direttamente con la piattaforma Garmin Connect ma anche per ricevere informazioni come ad esempio gli aggiornamenti meteo. Strumento moderno e versatile, proposto al prezzo di 799,99 euro, l’ultimo arrivato nella famiglia GPSMAP è in grado di gestire notifiche smart, LiveTrack ed essere associato a ulteriori sensori esterni, da integrare a quelli già presenti come altimetro, barometro e bussola elettronica a tre assi. Il display da 5 pollici ha un’interfaccia di comando rigorosamente “tradizionale”, con tasti fisici che permettono l’uso anche indossando guanti o tra gli scossoni di una pista in 4×4.

GPSMAP 276Cx prevede cartografia europea Recreational Map precaricata, la classica mappa base mondiale con rilievi sfumati e un abbonamento gratuito di un anno al servizio di download di immagini satellitari BirdsEye. Ma è poi compatibile con l’intera gamma di mappe opzionali installabili tramite microSD: City Navigator stradali, TrekMap Italia e le altre mappe Topo e le carte nautiche BlueChart g2 HD. La memoria interna è di 8GB e può essere estesa sempre tramite microSD.

ZŪMO 595, 395 E 345

Per tutti gli appassionati di motociclismo c’è invece la serie zūmo, composta da tre modelli. Caratterizzati da una struttura solida e robusta, gli zūmo sono dotati di display touchscreen ad alta risoluzione, perfettamente utilizzabile anche indossando i guanti più pesanti. I modelli 345 e 395 prevedono uno schermo da 4,3 pollici retroilluminato, mentre il modello 595 da 5” multitouch orientabile. Sono naturalmente impermeabili e resistenti anche a schizzi di carburante e raggi UV.

A caratterizzare la serie zūmo è la funzione Garmin Percorsi Avventurosi, tramite la quale si possono individuare strade panoramiche o tragitti ricchi di curve e pendii in modo da avere un’alternativa più divertente alla guida sulle tradizionali arterie cittadine.

Tutti i dispositivi, con prezzi compresi tra 399,99 e 699,99 euro, prevedono
 un lettore MP3 integrato e
permettono di poter accedere via Bluetooth direttamente alla playlist
 di un iPod/iPhone, mentre 
solo il modello 595 prevede
la possibilità di gestire e ascoltare la
 musica da Spotify come anche la gestione di notifiche permettendo la visualizzazione di e-mail, messaggi di testo, notifiche dai social network.

LA ACTION CAM A CONTROLLO VOCALE

Condividere subito le proprie avventure è oggi ancora più semplice con la nuova action cam di Garmin Virb Ultra 30 a controllo vocale. Sempre più sofisticata ma sempre più intuitiva, proposta al prezzo di 529,99 euro, realizza video in alta definizione da trasmettere in live streaming su YouTube attraverso l’apposita app, al momento solo Apple. E per iniziare il video basta un comando vocale preimpostato, come ad esempio “Ok, Garmin: start recording”. E non abbiamo scritto in inglese a caso: la funzione Sensory TrulyHandsfree di VIRB Ultra 30, un’esclusiva di casa Garmin, al momento accetta comandi vocali solo in lingua inglese.

La tecnologia Ultra HD permette invece la realizzazione di filmati in risoluzione 4K Ultra/30fps o in “slow motion”. Inoltre, può scattare anche foto di qualità a 12 Mp, anche in modalità notturna con lunghi tempi di esposizione.