Oltre 101.000 visitatori, oltre 500 test drive, ben 12 marchi partner e 4 convegni di grande successo: la seconda edizione di H2R, all’interno delle piattaforma di Ecomondo, ha dimostrato con i numeri di essere un prodotto chiave per lo sviluppo sostenibile della mobilità.

Grande soddisfazione espressa dal prof. Fabio Orecchini, presidente del Comitato scientifico e ideatore di H2R: <<La formula di H2R al centro di Ecomondo ha dimostrato tutta la sua efficacia: due ministri (Galletti dell’Ambiente e Poletti del Lavoro) hanno visitato l’esposizione e hanno potuto percepire il grande potenziale delle tecnologie automotive per lo sviluppo di un’economia sostenibile e la creazione di nuovi posti di lavoro>>.

Oltre 100.000 persone hanno potuto conoscere tutte le tecnologie che guardano al futuro: auto a metano e bio-metano, auto ibride e ibride plug- in, auto elettriche, auto a idrogeno fuel cell, tutte insieme al centro della grande fiera di Ecomondo, da 18 anni punto di riferimento per tutti coloro che promuovono la cultura del riuso, trampolino sempre più internazionale di rilancio dell’eco-innovation e occasione di confronto sulla mobilità sostenibile.

Grazie alla presenza di 12 partner (Arval, Bmw, Bosch, Fiat Chrysler Automobiles, Ford, Hyundai, Landi Renzo, Lexus, Mopar, Porsche, Toyota e Volkswagen) che hanno saputo attirare una grande affluenza di pubblico attorno ai loro modelli, decine di migliaia di persone hanno potuto approfondire la conoscenza di tecnologie e mezzi a basso impatto ambientale esposti per poi testarli su strada in un percorso appositamente studiato per evidenziarne ogni potenzialità, a cura degli istruttori professionisti della scuola di pilotaggio Drivevent.

Superati i 500 test drive a bordo dei mezzi offerti in prova: Bmw i3/Bmw i3 con range extender; Fiat 500L e Panda a metano; Hyundai ix35 Fuel Cell; Lexus NX Hybrid; Porsche Panamera S E Hybrid plug-in e Cayenne S E-Hybrid ;Toyota Yaris Hybrid  e Auris NG; VW e-up!, e-Golf e Golf GTE (ibrida plug-in).

Un ricco calendario di convegni ed incontri ha accolto appassionati ed esperti, ricercatori e manager in un connubio fra ricerca, industria e istituzioni e dal confronto sono emersi interessanti spunti di riflessione: la necessita di individuare meglio il concetto di ecomobilità non solo automobilistica, ma l’intero sistema di mobilità urbano; ottimizzazione degli strumenti, dei  servizi (treni, bus, car sharing, e-bike) e delle abitudini dei cittadini che si muovono nei contesti urbani ed extra-urbani; sistemi di trasporto e di logistica, supportati ed integrati dai sistemi Ict, all’interno delle smart city; nuove tecnologie al servizio della sicurezza stradale, all’accesso rapido alle informazioni relative ai flussi del traffico, ai sistemi di trasporto efficienti.

H2R 2015 si svolgerà dal 3 al 6 novembre 2015 in contemporanea con Ecomondo, Key Energy e le altre Fiere della Green Economy.