Honda sarà la prima Casa automobilistica al mondo ad adottare un rivoluzionario simulatore per lo sviluppo e il collaudo dei propri veicoli di prossima generazione. La maggior parte dei simulatori di guida si avvale della tecnologia di movimento derivata dai modelli utilizzati in avionica ed è generalmente dotata di sei attuatori, in grado di offrire appunto sei “gradi di libertà”. Per ottenere una riproduzione più accurata delle caratteristiche e della manovrabilità di una vettura, il nuovo simulatore che utilizzerà Honda, denominato DiM250 e prodotto da VI-grade, si avvale invece di nove attuatori.

“Prevediamo di utilizzare DiM250 prevalentemente per la dinamica dei veicoli e le applicazioni alla corsa, oltre a impiegarlo come strumento di importanza cruciale nella fase di sviluppo e collaudo delle nostre tecnologie Adas, Hmi, di propulsione e guida autonoma fin dall’iniziale processo di design – ha spiegato Yasunori Oku, vicepresidente esecutivo Honda R&D Europe Deutschland -. La tecnologia DiM250 fornirà un’ideale piattaforma di sviluppo comune alle nostre attività di ricerca e sviluppo su cui tutti i team coinvolti potranno lavorare in un unico ambiente collaborativo”.

Il sistema DiM250 è stato studiato dallo sviluppatore di software per la simulazione VI-grade, mentre la progettazione e la produzione sono state affidate allo specialista di controlli automatici Saginomiya. La sua piattaforma a nove attuatori e alimentazione elettrica è più avanzata rispetto ai tradizionali design “esapodi” e l’intero sistema si muove su cuscinetti ad aria anziché su binari meccanici aggiuntivi. L’integrazione delle applicazioni software-in-loop e hardware-in-loop, inoltre, permetteranno a designer e ingegneri di valutare gli avanzamenti nel ciclo di sviluppo del veicolo prima ancora della costruzione dei prototipi fisici.

Il nuovo simulatore sarà installato nel centro tecnico di Honda R&D Europe di OffenBach, in Germania, nella seconda metà del 2018. Con sedi in Germania, Italia e Inghilterra, Honda R&D Europe è parte integrante dell’organizzazione Honda in Europa e si occupa di ricerca e sviluppo di tecnologie per automobili, motociclette e motori fuoribordo su scala mondiale.