Stoccarda – Entro la fine dell’anno Porsche completerà l’intervento strutturale e il montaggio delle travi d’acciaio per il nuovo impianto di produzione dei motori presso la sede di Zuffenhausen. Con l’inizio del 2016, il nuovo sviluppo nella parte nord di Stoccarda, su un sito che occupa solo 10.000 metri quadrati, comprenderà una linea di montaggio all’avanguardia con aree logistiche e tecnologia per il test dei motori, oltre a uffici e locali ricreativi per il personale. L’edificio ospiterà una forza lavoro complessiva di circa 400 persone.
In occasione della cerimonia ufficiale e della visita al sito per la posa della prima pietra, Oliver Blume, membro del Comitato esecutivo di Produzione e Logistica di Porsche AG, ha sottolineato l’importanza fondamentale dell’investimento nella sede storica della società: <<Il cuore Porsche continuerà a battere a Zuffenhausen e il suo ritmo sarà perpetuato in tutto il mondo dai motori esclusivi delle nostre vetture sportive>>. Blume ha anche aggiunto che l’espansione della capacità produttiva dei motori potrebbe portare a un migliore utilizzo delle sinergie all’interno del Gruppo Volkswagen.
Per Porsche, la costruzione del nuovo impianto motori rappresenta anche una pietra miliare in termini di sostenibilità, poiché la società ha dato corso per la prima volta al processo di certificazione DGNB per lo sviluppo del sito “Werk 4” di Zuffenhausen, che si estende per oltre 28 ettari e comprenderà la nuova fabbrica di motori.
Porsche investirà oltre 300 milioni di euro nel suo quartier generale a Stoccarda-Zuffenhausen fino al 2016. Oltre al nuovo stabilimento motori, che sorgerà sul sito di una vecchia fabbrica di cavi, l’azienda convertirà nell’officina principale gli edifici esistenti e utilizzati in precedenza per la fabbricazione del cambio. Su un’area dove una volta sorgeva un deposito di tram è in costruzione anche un centro di formazione per i dipendenti Porsche più giovani.
Nei prossimi anni, il costruttore di vetture sportive investirà ben oltre 1 miliardo di euro in progetti di costruzione in Germania con l’obiettivo di garantire un florido sviluppo. Gli interventi prevedono 95 milioni di euro per un nuovo centro di prova per i sistemi di trazione presso lo stabilimento di Weissach e un investimento di circa 500 milioni di euro per l’ulteriore espansione dello stabilimento di Lipsia per consentire il passaggio alla produzione completa della Panamera. Altri 25 milioni di euro saranno investiti per il futuro assemblaggio di componenti per la Cayenne nel sito multi brand di Osnabrün.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.